sciotti_cyclingtime

Lottiamo uniti per cambiare un sistema sbagliato

Se il mondo del ciclismo nostrano, continua con guerre tra poveri, dove ognuno per sopravvivere, deve ammazzare il vicino, non andremo da nessuna parte. Io sono il primo ad essere sinceramente rammaricato per chi non potrà correre la gara della vita, che tutti noi italiani sogniamo ma, dovremmo essere così lucidi da mettere in discussione il sistema, che porta a dover far correre chi non è in grado, oppure non vuole onorare la gara, a discapito di chi invece con questa gara, deve vivere e sopravvivere. Lottiamo uniti per cambiare un sistema sbagliato e non per ucciderci in un arena, dove entriamo tutte da vittime sacrificali“.

Valentino Sciotti in merito alle scelte fatte dal gruppo RCS Sport per le wild card del Giro d’Italia.

@cyclingtime.it Resta sempre aggiornato: 3518637304 e-mail: redazione@cyclingtime.it