vanthourenhout_cyclingtime

Michael Vanthourenhout ha sfoderato una prova maiuscola a Tabor, in occasione della prova di Coppa del Mondo. Il belga si è reso protagonista di un’azione solitaria iniziata dopo poche tornate dal via. Il solo a rientrare sul fuggitivo è stato Eli Iserbyt. Il campione europeo si è reso protagonista di una gran bella rimonta, staccando il gruppo degli inseguitorei e riportandosi tutto solo sul battistrada. Un duello a due sino al traguardo? Niente affatto! Vanthourenhout nel finale trovava la forza per riaccelerare. Un cambio di ritmo letale per Iserbyt. Braccia alzate per Vanthourenhout. Una vittoria cercata e voluta.

Wout Van Aert conferma di non essere al via solo per semplice comparsa. E’ sempre nel vivo della corsa e assieme a Iserbyt cerca in ogni modo di riportarsi sul fuggitivo Vanthourenhout. Alla fine deve cedere alla maggiore freschezza dei due avversari. Il portacolori della Jumbo Visma chiude al terzo col ritardo di 12″ sul vincitore e 7″ su Iserbyt. Niente male per chi soltanto qualche settimana addietro duellava per conquistare traguardi importanti nella gare su strada.

Jakob Dorigoni ha chiuso al 15esimo posto, col ritardo di 2’05” da Vanthourenhout. Troppo ampio per adesso il divario coi fuoriclasse belgi e olandesi. Il piazzamento di Tabor è comunque da prendere con soddisfazione. Il campione italiano alle sue prime partecipazioni internazionali dimostra tenacia e temperamento.

Di Giuseppe Girolamo

Sono siciliano, anche se sono nato (per puro caso) a Torino il 28 giugno 1973. Perchè scrivo di ciclismo? Perchè da corridore ero troppo scarso! Addetto stampa e organizzatore di eventi sportivi e culturali. Per info: giuseppegirolamo@gmail.com