evenepoel-cyclingtime

La quinta e ultima tappa della 50esima edizione della Volta ao Algarve si conclude con una volata in salita che premia ancora una volta il guizzo di Daniel Martinez (bis dopo la vittoria nella seconda giornata di gara), che regola la maglia gialla di Remco Evenepoel. Il belga festeggia ugualmente: suo il successo finale nella breve corsa a tappe portoghese, per la terza volta in carriera.

Van Aert prova a far saltare il banco – Ultima fatica della Volta ao Algarve, dopo la legnata inferta ieri da Evenepoel nella frazione contro il tempo, oggi si va da Faro all’Alto do Malhao (165,8 km), con arrivo in salita al termine di una breve rampa di 2.500 metri al 9,8%. La tappa è un susseguirsi di strappi e discese che non dà tregua al gruppo. Così, prima dell’ultima asperità, sono in testa Wout Van Aert, Ben Healy e Gijs Leemreize. Van Aert è 4° nella Generale a 1’18”, mentre Healy è 6° a 1’20”, per cui Evenepoel non può certo rimanere tranquillo e mette alla frusta i suoi, in particolare Mikel Landa. A poco più di 10 km dalla conclusione il vantaggio dei tre battistrada è vicino al minuto, ma Landa insiste e, aiutato dai Bora-hansgrohe, il margine diminuisce metro dopo metro. Ai -3, poco prima di attaccare l’erta finale, il divario tra fuggitivi e gruppo inseguitore è solamente di 18″: sorte segnata. Il primo a cedere è proprio Van Aert che, comunque, ha fatto un buon test in vista dei suoi grandi obiettivi, ancora lontani nella stagione. Healy insiste, stacca Leemreize, ma poi subisce il ritorno del gruppo maglia gialla.

Remco prova, ma Dani Martinez lo infilza ancora! – Dopo un velleitario allungo di Christian Scaroni e un altro di Sepp Kuss, scatta Remco! La maglia gialla sembra avere la meglio ma, come come nella seconda tappa, su di lui si avventa come una tigre Daniel Martinez, che lo raggiunge e lo salta con irrisoria facilità andando a concludere a braccia alzate. Per il colombiano è il secondo successo di tappa (il terzo da inizio stagione con la nuova maglia della Bora-hansgrohe) in questa “Volta”, che chiude in seconda posizione in classifica. Alle spalle del sudamericano e del belga, terza piazza per Tom Pidcock a 3″ e ottima quarta posizione per Scaroni a 7″, davanti al duo Visma formato da Tratnik e Kuss.

Tris di Evenepoel, che vince ogni due anni – Remco Evenepoel conquista il terzo sigillo nella Volta ao Algarve, dopo gli acuti nel 2020 (all’alba del Covid-19) e nel 2022. Sul podio, oltre ad Evenepoel, Dani Martinez (che aveva vinto la scorsa edizione), 2° a 43″, e Jan Tratnik, 3° a 1’21”. Scorrendo il resto della top-ten, troviamo: 4° Healy a 1’42”, 5° Thymen Arensman a 1’45”, 6° Pidcock a 1’49”, 7° Van Aert a 1’57”, 8° Kuss a 1’59”, 9° Kung a 2’06” e 10° Antonio Morgado a 2’09”, primo portoghese in classifica di appena 20 anni!

Di Ettore Ferrari

Sono nato a Catania il 14 aprile 1971. In redazione dicono sempre che sono troppo preciso, da qui il nomignolo "nessun capello fuori posto". Sono la "Memoria storica" del ciclismo.