van-aert-cyclingtime

di Giuseppe Girolamo

Quando ci sono in gara loro gli avversari diventano semplici comparse e anche nella prova di Coppa del Mondo a Dendermonde i protagonisti assoluti sono stati Wout Van Aert e Mathieu van der Poel. La prima sfida stagionale nel fango tra i due grandi rivali è andata al belga.

La gara – Van Aert dopo una partenza non proprio perfetta ha recuperato nel giro di qualche minuto, superando prima van der Poel e poi Toon Aerts, in quel momento in testa alla gara. Un monologo, dunque, per il portacolori della Jumbo Visma, con van der Poel a tentare un dispero inseguimento. L’olandese alla sua prima uscita stagionale dimostrava ancora una volta classe e grinta da vendere cercando in tutti i modi di contrastare l’avversario diretto. Niente da fare: Van Aert era imprendibile. Per van der Poel resta un secondo posto (a 49″) e un buon test per valutare le prorpie condizioni fisiche, dopo i malanni del finale di stagione su strada. Van der Poel ritornava all’agonismo dopo la Parigi Roubaix (3 ottobre) e con tutta onestà più di così non poteva chiedere. Alle spalle dei due “marziani” era un ottimo Aerts a vincere la gara dei terrestri. Il portacolori della Beloise Trek Lions giungeva al traguardi col ritardo di 1’18”. Distacco di 3’13” per Eli Iserbyt. Il belga – nonostante la prova sottotono e il nono posto finale – mantiene il comando della classifica di Coppa del Mondo.

brand-cyclingtime

Tra le donne Lucinda Brand non si concede soste. La campionessa del mondo conquista il quinto successo stagionale in Coppa del Mondo precendo sul traguardo Clara Honsinger di 4″, Denise Betsema di 36″.

Di Giuseppe Girolamo

Sono siciliano, anche se sono nato (per puro caso) a Torino il 28 giugno 1973. Perchè scrivo di ciclismo? Perchè da corridore ero troppo scarso! Addetto stampa e organizzatore di eventi sportivi e culturali. Per info: giuseppegirolamo@gmail.com