bauhaus_cyclingtime

di Ettore Ferrari

La quarta e ultima frazione del Tour de La Provence si conclude con una volata scontata. Sulla linea del traguardo in tre: Phil Bauhaus, Davide Ballerini e Nacer Bouhanni. Il fotofinish assegna la vittoria a Bauhaus con Ballerini secondo e Bouhanni terzo; 4° posto per Matteo Moschetti e 8° per Niccolò Bonifazio.

Bis colombiano – Nessuno scossone in classifica con Ivan Ramiro Sosa che porta a casa la corsa, dopo il trionfo per distacco sul Mont Ventoux. Il portacolori della Ineos Grenadiers diventa il secondo colombiano a conquistare la gara a tappe francese dopo Nairo Quintana, vincitore della quarta edizione del 2020.

Podio imperiale – Accanto a Ivan Sosa troviamo il campione del mondo Julian Alaphilippe a 18″ che, grazie ad un T.V. con abbuono, ha scavalcato Egan Bernal, terzo a 19″. Il vincitore del Tour de France 2019, al di là del terzo posto finale, sembra avviato al pieno recupero, dopo i problemi alla schiena che lo avevano costretto al ritiro alla Grande Boucle dell’anno scorso. Sosa, dal canto suo, si conferma adatto alle brevi corse a tappe. Il 23enne colombiano, connazionale e compagno di squadra di Bernal, ha vinto la sua quinta corsa a tappe da professionista, dopo Adrianica Ionica Race, Sibiu Cycling Tour e Vuelta a Burgos 2018, e ancora Burgos 2019.

Ottimo il bilancio di Davide Ballerini: 2 tappe e il secondo posto di oggi con la classifica a punti. Italiani sugli scudi grazie anche a Filippo Conca, primo nella classifica degli scalatori.

Di Ettore Ferrari

Sono nato a Catania il 14 aprile 1971. In redazione dicono sempre che sono troppo preciso, da qui il nomignolo "nessun capello fuori posto". Sono la "Memoria storica" del ciclismo.