bagioli-cyclingtime

Andrea Bagioli vince di prepotenza l’edizione n. 108 del Gran Piemonte (ex Giro del Piemonte) superando nella volata ristretta Marc Hirschi, Alex Aranburu e Guillaume Martin, assieme ai quali si è involato nel finale tagliando fuori il gruppo. Filippo Ganna, vincitore della volata del gruppo inseguitore, chiudeva al quarto posto a causa della squalifica di Guillaume Martin – avvenuta dopo l’arrivo – per utilizzo di una posizione non conforme sulla bicicletta. Il tricolore italiano ritorna a sventolare sul pennone più alto dopo il successo di Sonny Colbrelli nel 2017.

Soudal-QuickStep aspettando Remco – Dopo l’acuto di Ilan Van Wilder alla Tre Valli Varesine, la Soudal-QuickStep coglie la seconda affermazione consecutiva in queste classiche di fine stagione, aspettando il colpo ad effetto di Remco Evenepoel a Il Lombardia.

Hirschi sugli scudi – Marc Hirschi si conferma l’uomo più in forma da oltre un mese a questa parte. Impressionante la continuità ad alti livelli: 6° alla Bretagne Classic; 8° al G.P. de Québec; 10° al G.P. de Montréal; 1° alla Coppa Sabatini; 2° al Memorial Pantani; 5° al Trofeo Matteotti; la classifica finale del Giro del Lussemburgo; 2° alla Coppa Agostoni; 4° alla Coppa Bernocchi; 2° oggi. Chapeau!

Di Ettore Ferrari

Sono nato a Catania il 14 aprile 1971. In redazione dicono sempre che sono troppo preciso, da qui il nomignolo "nessun capello fuori posto". Sono la "Memoria storica" del ciclismo.