vanderpoel_ciclocross_cyclingtime

Zolder nel segno di van der Poel

Un successo alla Mathieu van der Poel. Una prova dominata dal primo all’ultimo metro. Il campione del mondo nella prova di Super Prestige disputata a Heusden-Zolder è tornato a fare lo schiacciasassi. Gli avversari si sono dovuti accontentare delle posizioni di rincalzo, compreso Wout Van Aert. Il portacolori della Jumbo Visma in un primo momento è stato l’unico a contenere la furia dell’avversario, ma una foratura nei primissimi minuti di gara lo ha costretto ad alzare bandiera bianca. Per il belga un secondo posto con tanta amarezza. Il podio è stato completato da Lars van der Haar.

Sfortuna per Eli Iserbyt. Il campione europeo sembrava il più pimpante tra gli uomini all’inseguimento di van der Peol. Una scivolata nell’affrontarte una curva verso sinistra, però, gli è stata fatale. Iserbyt restava a terra contorcendosi dal dolorie. Era necessario l’intervento dei sanitari per portarlo fuori dal tracciato gara; successivamente veniva caricato in ambulanza e condotto al più vicino ospedale. Da una prima diagnosi il sospetto era la frattura al gomito sinistro, ma i controlli radiografici successivi non hanno evidenziato nessuna frattura. Il 23enne ciclista belga dovrà osservare qualche giorno di riposo prima di poter rientrare alle gare..