Home / Mountain Bike / Van der Poel campione europeo Cross Country

Van der Poel campione europeo Cross Country

Assolo straordinario di Mathieu Van der Poel agli Europei di MTB a Brno. Il fenomeno neerlandese mette il sigillo per la prima volta in carriera nella rassegna continentale di XC dopo averlo vinto per ben due volte nel ciclocross ed esser arrivato 2° lo scorso anno su strada alle spalle di Matteo
Trentin. Non iscritto alla prova, invece, l’iridato Nino Schurter.

MVDP, che è anche caduto nel primo giro dell’impegnativo e molto tecnico percorso ceco, si è trovato subito ad inseguire i rivali dopo l’accelerazione del padrone di casa Ondrej Cink, tallonato da Gerhard Kerschbaumer e Luca Braidot.

Nella seconda tornata Van der Poel riaggancia i fuggitivi portandosi dietro un gruppetto comprendente Litscher, Vader, Vogel, Schuermans e Frischknecht. Subito attardati invece Sintsov e Valero Serrano, apparsi in discreta forma nelle ultime gare di Coppa del Mondo. Ma è nel terzo giro che MVDP allunga grazie ad una poderosa accelerazione e lascia tutti gli avversari sul posto, incapaci di rispondere al ritmo imposto dal fuoriclasse “orange”. Dietro di lui si forma un quartetto con L. Braidot, Litscher Vogel e Cink con Kerschbaumer che perde progressivamente terreno scivolando addirittura in nona posizione al termine del giro distanziato di 55″.

A metà gara la situazione sembra cristallizzarsi: Van der Poel resta davanti con il vantaggio che supera il minuto sul gruppetto degli inseguitori che subiscono la rimonta di Vader che, in un primo momento, si era tenuto fuori dalle scaramucce dei rivali proseguendo del suo passo.

La situazione cambia alla fine del sesto giro con la battaglia per la medaglia d’argento che si infiamma: Vogel attacca seguito da Cink e Vader mentre L. Braidot e Litscher appaiono in difficoltà dopo un inizio pimpante e convincente. Da dietro intanto si riavvicina un gruppetto che sembrava tagliato fuori per le posizioni che contano dove è presente Daniele Braidot, gemello di Luca, insieme al francese Griot e lo svizzero Indergand. I tre si riagganciano a L. Braidot e Litscher mentre Vader stacca un affaticato Cink, che getta la spugna e crolla nell’ultimo giro finendo addirittura in dodicesima posizione al traguardo.

Finale – Mathieu Van der Poel si gode così il finale di gara che ha il sapore di passerella terminando con le braccia al cielo. L’elvetico Vogel chiude al secondo posto con il sorprendente Vader, connazionale di MVDP, a conquistare un insperato terzo gradino del podio. Medaglia di legno per il rimontante Griot davanti a Indergand ed i gemelli Braidot al sesto e settimo posto con Daniele a precedere Luca, tra i protagonisti assoluti della prova. Kerschbaumer termina il suo europeo in sedicesima posizione, dopo essere finito molto più indietro nel corso della gara, in quella che è stata una giornata storta per il campione italiano e numero 2 del ranking UCI. Nei primi trenta al traguardo anche Gioele Bertolini, Nadir Colledani e l’ex pro su strada Mirko Tabacchi che ha preceduto di una posizione l’ex campione olimpico di Londra 2012, nonchè campione europeo nel 2010 e 2011, Jaroslav Kulhavy.

Tra le donne dominio della campionessa in carica Jolanda Neff. La svizzera ha inflitto quasi 3’all’ucraina Yana Belomoina, seconda al traguardo. Terza posizione per Elisabeth Brandau che ha preceduto Anne Terpstra e Maja Wloszczowska. Buona prova per le italiane Eva Lechner e Chiara Teocchi, rispettivamente ottava e quindicesima. Ventesima la russa Vera Medvedeva.

Seguici e condividi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*