Home / Ciclocross / Tris Europeo di Van der Poel

Tris Europeo di Van der Poel

Pronostico rispettato ai Campionati Europei Elite di ciclocross a Silvelle. Mathieu Van der Poel si riconferma campione continentale firmando il tris.

Cronaca – Silvelle, frazione di Trebaseleghe (Padova), diventa per un giorno la capitale del ciclocross europeo e nella prova più attesa riservata agli Elite si attende soprattutto il fenomeno neerlandese Mathieu Van der Poel. Vincitore delle ultime due edizioni della competizione continentale (Tabor 2017 e Rosmalen 2018), MVDP è il grande favorito di oggi, dopo essere tornato alle corse che più ama solo una settimana fa (naturalmente vincendo). La gara è controllata con i belgi che cercano di mettere in difficoltà VdP. Ma quando, al sesto dei sette giri in programma, il tulipano decide di accendere il gas per gli avversari è buio pesto, ad eccezione di un sempre più bravo Eli Iserbyt, giovanissimo talento belga (22 anni). Trovandosi accerchiato dalla formazione belga, presente nel drappello di testa con ben cinque (!) elementi, Van der Poel ha aspettato un bel po’ prima di sferrare l’attacco decisivo. Solo Iserbyt è riuscito a rimanergli alle costole, per poi cedere quel poco che è bastato al tulipano per concludere trionfalmente a braccia alzate.

Belgio con 5 atleti nei primi sette – La nazionale belga è stata di gran lunga la più forte, ma nulla ha potuto contro la manifesta superiorità di VdP, ottenendo oltre all’argento con Iserbyt (a 3”), il bronzo con Laurens Sweeck (a 20”); 4° Michael Vanthourenhout a 24”, 6° Quinten Hermans a 38”, 7° Toon Aerts a 1’01”. In mezzo l’altro olandese Lars van den Haar, 5° a 25”.

Successo n. 117 nel ciclocross del Fenomeno – La vittoria di oggi è la 117esima in carriera del fuoriclasse della Corendon-Circus. Un curriculum stellare che conta già, a soli 25 anni, 2 Mondiali, 3 Europei, 4 Superprestige, 1 Coppa del Mondo e 5 campionati olandesi. Ma soprattutto quello che più salta agli occhi è la superiorità netta, devastante palesata nell’ultimo lustro in questa specialità dal figlio di Adri Van der Poel.

Seguici e condividi