evenepoel-cyclingtime

di Ettore Ferrari

Remco Evenepoel non si smentisce e rispetta il pronostico aggiudicandosi per la terza volta in carriera la Clasica San Sebastian, davanti a Pello Bilbao. Con loro c’erano Alexsandr Vlasov, rimasto staccato sull’ultimo strappo che ha chiuso comunque sul podio, e Alberto Bettiol che è stato riassorbito precedentemente dal gruppo inseguitore.

Remco a caccia del tris nell’ultima uscita in maglia iridata – La classica in linea più blasonata del calendario spagnolo strizza l’occhio a Remco Evenepoel, che torna in gara dopo 34 giorni, precisamente dal successo al campionato nazionale in linea dello scorso 25 giugno. Il belga, che ha dominato questa corsa in due occasioni (2019-22), disputa la sua ultima gara con la maglia di campione del mondo. E Remco non tradisce le attese…

Forcing di Evenepoel e selezione netta lontano dall’arrivo – L’attacco del campione del mondo ad oltre 70 km dall’arrivo. Con lui rimangono solamente Vlasov, Bilbao, Bettiol, Van Hooydonck e Bardet. Altro forcing sulla salita di Mendizorrotz, penultima in programma, e il drappello si assottiglia: si staccano Bardet, Van Hooydonck e poi pure Bettiol. La corsa è nelle mani di Evenepoel.

Bilbao tiene, Vlasov si stacca – I tre al comando hanno oltre 3′ di vantaggio e arrivano ai piedi dell’ultima salita di giornata (-10), quella di Murgil Tontorra (2.100 metri al 10,1 di pendenza media max 19%). Evenepoel in prima posizione ad imprimere il ritmo agli altri due. Vlasov resta incollato alla sua ruota per i primi 1.500 metri, mentre sembra sul punto di mollare Bilbao. Invece, nell’ultimo pezzo (con pendenze proibitive), Bilbao affianca Evenepoel, mentre Vlasov cede di schianto.

Volata a due e vittoria di prepotenza di Evenepoel – Remco e Bilbao volano verso il traguardo. Ultimo chilometro: l’iridato passa a condurre, poi ai 500 metri passa il basco. Evenepoel lancia la volata con forza e impeto, si lancia alla grande e a Bilbao non resta che vedere il trionfo dell’avversario. A 28″ Vlasov completa il podio. Gli altri sono staccatissimi: Neilson Powless (vittorioso nel 2021) a 2’50”, Ion Izagirre a 2’57”, quindi il gruppo a 3’02” regolato da Toms Skujins con Andrea Bagioli 9°.

Una vittoria per la storia – Con questo successo, Remco Evenepoel raggiunge a quota tre Marino Lejarreta come plurivittorioso della classica basca. Un’annata molto buona con la maglia iridata, se si eccettua l’abbandono al Giro in maglia rosa. Per il belga 10 vittorie con 2 classiche, di cui una Monumento: 1 tappa e la classifica finale dell’UAE Tour; 2 tappe alla Volta a Catalunya (2° in classifica finale); il bis consecutivo alla Liegi-Bastogne-Liegi; 2 tappe al Giro d’Italia; 1 tappa al Tour de Suisse (3° in classifica finale); il campionato balga in linea; il tris a San Sebastian.

Curiosità – Remco Evenepoel è il primo corridore nella storia a firmare la doppietta Liegi – San Sebastian per due anni consecutivi (2022-23).

Di Ettore Ferrari

Sono nato a Catania il 14 aprile 1971. In redazione dicono sempre che sono troppo preciso, da qui il nomignolo "nessun capello fuori posto". Sono la "Memoria storica" del ciclismo.