van-der-poel-cyclingtime

di Giuseppe Girolamo

Vederli darsi battaglia è uno spettacolo unico al mondo. Mathieu van der Poel, Wout van Aert e Tom Pidcock entusiasmano anche a Gavere, in occasione dell’undicesima prova di Coppa del Mondo. Alla fine è van der Poel a mettere tutti d’accordo.

L’azione decisiva di van der Poel subito dopo la metà gara. Il campione olandese mette tutti d’accordo e alla fine giunge al traguardo col vantaggio di 27″ su van Aert e 54″ su Pidcock. Tre alieni scesi sul terreno fangoso di Gavere. Al resto della concorrenza non resta che lottare per le posizioni di rincalzo. Il primo degli umani è Mickael Vanthourenhout a 1’53”. Il campione europeo col quarto posto riesco a risalire posizioni in classifica di Coppa del Mondo attestandosi in seconda posizioni con 287, contro i 308 punti del capoclassifica Laurens Sweeck, sesto classificato a Gavere.

Il primo dei cinque italiani in gara è risultato Gioele Bertolini. Il ciclista lombardo ha chiuso in 23esima posizione col ritardo di 6’48” da van der Poel.

van-anrooij-cyclingtime

Tra le donne successo di Shirin van Anrooij. Una gara dominata per lunghi tratti. La vittoria dell’olandese della Trek Beloise è stata messa in dubbio solo nella parte centrale di gara dalla connazionale e compagna di squadra Lucinda Brand, poi seconda al traguardo col ritardo di 37″. Terzo posto per Puck Pieterse a completare un podio tutto olandese.

Di Giuseppe Girolamo

Sono siciliano, anche se sono nato (per puro caso) a Torino il 28 giugno 1973. Perchè scrivo di ciclismo? Perchè da corridore ero troppo scarso! Addetto stampa e organizzatore di eventi sportivi e culturali. Per info: giuseppegirolamo@gmail.com