Home / Professionisti / Svizzera – Bernal controlla e vince il Giro. Ultima tappa a Carthy

Svizzera – Bernal controlla e vince il Giro. Ultima tappa a Carthy

Egan Bernal, dopo il successo a marzo nella Parigi-Nizza, si porta a casa anche il Giro della Svizzera. Il colombiano della Ineos è riuscito autorevolmente a rintuzzare gli attacchi che gli ha portato Rohan Dennis, secondo nella Generale. La tappa è andata al britannico Hugh Carty, che ha preceduto di 1’02” proprio i primi due della classifica, più staccati tutti gli altri.

Cronaca – Hugh Carty è il grande protagonista di giornata, con un attacco quasi subito dopo il via della nona tappa che chiude l’83esimo Tour de Suisse. Dietro, prima un gruppo con il nostro Fabio Aru, poi, i big si danno battaglia sulle terza e ultima salita, con un Dennis in grande spolvero (ieri male nel suo terreno, la cronometro, e oggi sugli scudi) a tentare di impensierire Bernal. Il sudamericano riponde all’offensiva dell’australiano e assieme si involano nell’ultimo tratto di tappa. Carthy è irraggiungibile e conquista con pieno merito la tappa (e la classifica del Gpm) dopo una fuga iniziata praticamente al km 0. A poco più di un minuto i due grandi protagonisti del Giro, Dennis e Bernal; a 1’52” Mathias Frank e Simon Spilak; a 2’15” Betancur, Benoot, Pozzovivo, Konrad e Hirt.

Dennis a 19″ da Bernal. 7° Pozzovivo – Sul podio finale, oltre a Bernal e Dennis, c’è l’austriaco Patrick Konrad (a 3’04”). Quarto posto per Tiesj Benoot a 3’12”, Jan Hirt a 3’13” e Simon Spilak a 3’48”. Buono il settimo posto per il veterano Pozzovivo (quasi 37 anni). Delude Enric Mas, solo nono e lontano dalla condizione che lo aveva rivelato l’anno scorso alla Vuelta.

Terzo vincitore più giovane – Solo Roman Kreuziger (2008) e Miguel Angel Lopez (2016) in 83 edizioni sono riusciti, di poco, a vincere il Tour de Suisse in età più giovane di Egan Bernal: il ceco ha vinto a 22 anni e 47 giorni, il colombiano a 22 anni e 136 giorni. Per Bernal, invece, il successo nella quarta corsa a tappe più prestigiosa al mondo (alle spalle solo dei tre GT: Tour, Giro e Vuelta) è arrivato a 22 anni e 161 giorni.

Seguici e condividi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*