ronhaar-cyclingtime

Campo gara reso fangoso dall’abbondante pioggia caduta nei minuti precedente e nel corso della prova maschile a femminile, vinte rispettivamente da Pim Ronhaar e Lucinda Brand

Nella gara maschile parte a razzo Thibau Nys. Il giovane portacolori della Trek Beloise mette tutti alla frusta pestando forte sui pedali. Il vantaggio del battistrada non si dilaga restando circoscritto sempre a un paio di secondi. Poco prima di metà gara Nys paga lo sforzo e cede di schianto, venendo superato dagli avversari. Inizia una nuova gara. Al comando si alternano prima Eli Iserbyt e poi Ronhaar. L’olandse sempre poter dare lo strappo decisivo, ma su di lui si riporta nel finale un correaceo Laurens Sweek. La corsa volge al termine, sarà volata a due. Ad avere la meglio è Ronhaar al suo secondo successo stagionale in Coppa del Mondo dopo quello conquistato a Dendermonde. Terza moneta per Eli Iserbyt (a 20″). Il belga conserva il primato in classifica di Coppa del Mondo. con 147 punti contro i 128 punti di Ronhaar.

Tra le donne vittoria di Lucinda Brand. L’olandese conquista la sua prima prova stagionale in Coppa del Mondo, concludendo col vantaggio di 38″ su Ceylin del Carmen Alvarado. La belga col piazzamento si conferma al comando della classifica. Il podio di Dublino è stato completato da Zoe Backstedt a 45″. Sempre nelle posizioni di avanguardia Sara Casasola. L’azzurra paga qualte posizione a causa di un incidente meccanico scivolando dalla quinta alla nona posizione (1’26” il ritardo da Brand).

viezzi-cyclingtime

Stefano Viezzi concede il bis – L’azzurro dopo aver vinto la gara di Troyes si aggiudica anche la seconda prova, consolidando così il primato in classifica di Coppa del Mondo nella categoria Juniores.

Di Giuseppe Girolamo

Sono siciliano, anche se sono nato (per puro caso) a Torino il 28 giugno 1973. Perchè scrivo di ciclismo? Perchè da corridore ero troppo scarso! Addetto stampa e organizzatore di eventi sportivi e culturali. Per info: giuseppegirolamo@gmail.com