Home / Grandi giri / Vuelta a Espana / Roglic re della Vuelta – Jakobsen vince l’ultima tappa

Roglic re della Vuelta – Jakobsen vince l’ultima tappa

L’olandese Fabio Jakobsen si impone allo sprint nella 21esima e ultima tappa, Fuenlabrada – Madrid (106,6 km), mentre lo sloveno Primoz Roglic conquista la classifica finale dell’ultimo Grande Giro del 2019.

Cronaca – Dopo tre settimane condotte a tutta, si conclude il 74° Giro di Spagna con la tradizionale passerella nella capitale. Prima parte della corsa dedicata ai festeggiamenti: Primoz Roglic vincitore non solo della classifica ma anche della maglia verde (classifica a punti), Tadej Pogacar maglia bianca (giovani) e la sorpresa Geoffrey Bouchard maglia a pois (GPM). Conclusione in volata con imperioso rush di Fabio Jakobsen (già vincitore di una tappa, al quarto giorno di gara) che parte lungo e contiene il ritorno di Sam Bennett. Anche nel precedente successo di Jakobsen, il battuto era stato Bennett.

Jakobsen, un altro talento esordiente nei GT: 2 tappe -Per il campione d’Olanda in carica (23 anni) bilancio ampiamente positivo al suo primo GT disputato: 2 tappe con la perla di oggi a Madrid. Il successo di oggi è il settimo stagionale. Prosegue, inarrestabile l’incredibile serie vincente della Deceuninck-Quick Step, che tocca oggi quota 62 vittorie nel 2019! Cinque i primi posti in questa Vuelta (squadra più vincente).

Roglic centra il primo GT – Primoz Roglic veste l’ultima roja, quella più importante che gli vale il primo trionfo in un Grande Giro alle soglie dei 30 anni, ma con una carriera ciclistica ancora breve. Secondo Alejandro Valverde, il più vecchio di questa Vuelta con i suoi 39 anni! Terzo gradino del podio per l’emergente Tadej Pogacar, 21 anni tra sei giorni: il più giovane in questa edizione della corsa iberica.

Seguici e condividi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.