Home / Professionisti / Parigi-Nizza – La prima a Schachmann
schachmann_cyclingtime

Parigi-Nizza – La prima a Schachmann

Mentre in Italia tutte le gare sono state rinviate per l’emergenza coronavirus, in Francia ha preso il via la 78esima edizione della Parigi-Nizza, con l’acuto di Maximilian Schachmann. Il campione di Germania ha battuto in una volata ristretta Dylan Teuns, Tiesj Benoot e Julian Alaphilippe, ancora non al top della forma.

Cronaca – La Course au Soleil ha poco di soleggiato oggi con pioggia, vento e freddo nella prima tappa in programma da Plaisir a Plaisir (154 km). Una tappa sulla carta dedicata ai velocisti, si rivela altamente spettacolare per le condizioni meteo avverse, che proietta in testa alla corsa Alaphilippe e Benoot ad una trentina di chilometri dalla conclusione. Il francese, grande protagonista della stagione scorsa, ha l’argento vivo in corpo, ma anche il belga non lesina energie. Nel finale, il gruppo si avvicina e dopo uno strappetto rientrano sui due battistrada Teuns e Schachmann (-2,4). Il tedesco prova a sorprendere tutti, ma Alaphilippe riporta sotto gli altri. Poco prima dello striscione degli ultimi 1000 metri parte secco Benoot. Il belga, passato quest’anno dalla Lotto Soudal alla Sunweb, ha un margine risicatissimo e negli ultimi 400 metri viene agganciato da Teuns che lancia la volata lunga, ma poi viene saltato da Schachmann che vince agevolmente; solo 4° Alaphilippe, esausto dopo la dispendiosa azione d’attacco e non ancora al massimo della condizione.

Primo acuto nel 2020 per Schachmann – Per il tedesco della Bora-hansgrohe il successo di Plaisir è il primo stagionale (dopo essere stato secondo alla Volta ao Algarve).

Seguici e condividi