Onorare (sempre) la maglia azzurra: il mondiale da infortunato di Nicolas Samparisi

Avrei voluto un finale diverso per questa stagione… sono arrivato al campionato del mondo con un ottima condizione. Purtroppo venerdì durante la ricognizione del percorso ho subito un incidente alla mano destra che mi ha costretto a punti di sutura e giorni di antidolorifici. Non è stato facile, ho stretto i denti per tutta la gara, perché quando si indossa la maglia azzurra, si rappresenta il proprio paese, e per questo bisogna sempre esserne orgogliosi e portarla con onore.
Grazie al CT Fausto Scotti e a tutto lo staff della Federciclismo per il lavoro svolto e per essermi stato vicino in questi giorni.
Mi rifarò presto, ora è tempo di un po’ di riposo“.

Nicolas Samparisi alla fine ha chiuso la prova iridata in 38esima posizione lontanissimo dal vincitore Mathieu van der Poel.

(foto Stefano Spalletta)