Home / Professionisti / Occitanie – Guizzo di Sosa ma Valverde non molla
Valverde

Occitanie – Guizzo di Sosa ma Valverde non molla

Il talento di Ivan Ramiro Sosa inizia a farsi notare anche con il Team Ineos e sul traguardo in salita della terza frazione a La Route d’Occitanie, coglie la prima vittoria stagionale al cospetto dell’eterno Valverde e di Rigoberto Uran.

Cronaca – È la tappa decisiva, da Arreau a Luchon Hospice de France (173 km) con ben 5 Gpm, tra i quali l’ultimo posto all’arrivo dopo 11 km di ascesa (6,8% di pendenza media). Valverde veste la maglia arancione di leader della Generale con 4” sull’irlandese Eddie Dunbar, 8” su Elie Gesbert, 12” su Tony Gallopin, Ivan Ramiro Sosa e Rigoberto Uran.

Sivakov attacca – Il gioiellino russo del Team Ineos, prima insegue gli attaccanti di giornata, poi li riprende e va a caccia della maglia arancione (stamane era a 44”). Con il vincitore del Tour of the Alps, ci sono Nans Peters e Hubert Dupont (Ag2r-La Mondiale) e Oscar Rodriguez (Euskadi). Il gruppo con Valverde insegue con un ritardo di 54” all’inizio dell’erta finale. Sempre composto, Sivakov accelera ai -8,7 e Dupont si stacca. Dietro Uran è spalleggiato da Joseph Dombrowski, mentre Valverde può contare sul fido Antonio Pedrero. Ma il distacco si mantiene sempre tra i 40 e i 50”. Poi, ai -3,7 il russo si volta, intuisce che ormai il gruppetto dietro sta rinvenendo e lascia passare gli altri due. Una ventina di secondi separano ormai i tre al comando dagli inseguitori.

Sosa mette il suo sigillo, Valverde ipoteca il successo – Dopo un velleitario tentativo di Rodriguez (-3,2), attacco di Ivan Ramiro Sosa! L’ex pupillo di Gianni Savio, allunga e solo Uran riesce, non senza fatica, a riportarsi sotto. Valverde risponde ma è a 20 metri, intanto i due di testa riprendono e lasciano sul posto Rodriguez. Ultimi 1000, Valverde ha 10” di ritardo e con un ultimo eccezionale scatto riesce a riportarsi sui due al comando! Il fuoriclasse murciano passa in testa, guarda i suoi rivali, ma un nuovo scatto di Sosa risulta decisivo. Primo il colombiano del Team Ineos, secondo Valverde e poi Uran a 3″. Il campione del mondo si tiene la sua maglia arancione e domani, a meno di clamorosi tracolli, dovrebbe concludere l’ennesima corsa a tappe vincente di un curriculum infinito.

Generale – Sosa risale al secondo posto e, grazie all’abbuono, si porta a 8″ da Valverde

Seguici e condividi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*