Home / Grandi giri / Giro d'Italia / La prima di Ackermann al Giro
Pascal Ackermann sul palco del Giro d'Italia

La prima di Ackermann al Giro

Pascal Ackermann vince la seconda tappa del Giro 102, bruciando allo sprint il campione d’Italia Elia Viviani e Caleb Ewan. Primoz Roglic conserva la maglia rosa.

Cronaca – Da Bologna a Fucecchio (205 km), dall’Emilia Romagna alla Toscana (“tappa Bartali”) con un tracciato che presenta come insidie due GPM, strade tortuose e discese a rendere non proprio scontato l’arrivo in volata. Sono in otto ad andare all’attacco: François Bidard, Marco Frapporti, Mirco Maestri, Lucasz Owsian, Sean Bennett, Damiano Cima, Giulio Ciccone e William Clarke. Dietro la maglia rosa Roglic, dominatore ieri della crono sul San Luca, lascia fare. Poi, suno le formazioni delle ruote veloci ad aumentare il ritmo. Intanto, davanti restano Ciccone, Frapporti, Bidard e Owsian. Prima la UAE di Gaviria e poi la Bora-hansgrohe di Ackermann sono quelle più costanti in testa al gruppo per riportare sotto i propri velocisti. I quattro attaccanti vengono riassorbiti ai -7,2.

Primoz Roglic in maglia rosa
Primoz Roglic (classe 1989) secondo giorno in maglia rosa

Finale – Ai -2 fanno capolino anche le maglie della Lotto-Soudal di Caleb Ewan. Ben due luogotenenti dell’australiano fino ai 300 metri, poi il “canguro” si lancia a tutta velocità tutto proteso in avanti con Gaviria a ruota, ma alla sua sinistra con una progressione magistrale Pascal Ackermann lo salta e va vincere urlando di gioia per il suo primo acuto in una tappa di un GT, al secondo giorno di corsa. Dietro il tedesco, Viviani ed Ewan completano il podio di giornata, poi Gaviria.

Seguici e condividi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Bis di Bilbao nella tappa regina. Carapaz ad un passo dal trionfo

Nella tappa decisiva del Giro d’Italia successo di Pello Bilbao davanti a Mikel Landa e ...