Home / Grandi giri / Tour de France / La prima pirenaica è di Simon Yates

La prima pirenaica è di Simon Yates

Arrivano i Pirenei al Tour de France con l’arrivo a Bagnères-de-Bigorre. La vittoria della 12esima tappa è andata a Simon Yates al terzo successo stagionale. Il portacolori della Mitchelton Scott ha regolato in volata i due compagni di avventura, Pello Bilbao e Gregor Mühlberger, giunti rispettivamente nell’ordine.

La fuga – La frazione si apre con l’azione di una ventina di corridori, tra loro ci sono anche Peter Sagan, Sonny Colbrelli e Michael Matthews, tutti uomini veloci con l’unico obiettivo di guadagnare i punti del primo traguardo intermedio, vinto da Sagan su Colbrelli.

Col de Peyresourde – I battistrada iniziano a selezionarsi sin dalle rampe iniziali della prima salita di giornata. In cima al Col de Peyresourde transita per primo la maglia a pois di Tim Wellens e via via quel che rimane del gruppo di testa. Il gruppo a oltre 8′.

A La Hourquette d’Ancizan la svolta. Sull’ultima salita di giornata i battistrada si selezionano definitivamente e in cima transitano Mühlberger e Yates. A pochi secondi Pello Bilbao e a 52″ i primi inseguitori. I tre uomini di testa vanno di comune accordo sino al traguardo.

Finale – La volata conclusiva premia Yates. Prima vittoria alla Grande Boucle per il vincitore della Vuelta a Espana del 2018. Il gruppo della maglia gialla di Julien Alaphilippe arriva col ritardo di oltre 9′.

Seguici e condividi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*