Jakobsen-cyclingtime

Compleanno vincente per Jakobsen – Ciccone cade e si ritira

di Ettore Ferrari

Fabio Jakobsen ha vinto la 16esima tappa del Giro di Spagna con una volata d’autore che non ha lasciato scampo agli avversari. Giulio Ciccone (12° stamane nella Generale) è caduto, ha ripreso ma poi è stato costretto ad abbandonare la corsa.

Cronaca – Dopo il riposo, inizia la terza settimana per decidere le sorti di questa 76esima edizione della Vuelta. In attesa delle salite, oggi tappa dedicata alle ruote veloci. Da Laredo a Santa Cruz de Bezana (180 km), in Cantabria nel nord della Spagna per una giornata calda che lancia in avanscoperta i soliti coraggiosi. Stavolta, però, il gruppo calcola bene i tempi e rientra su Dewulf, l’ultimo ad arrendersi, ai -4,5 km.

Démare resta all’asciutto, Jakobsen festeggia i 25 anni – Grandi manovre per lo sprint, con la Groupama-Fdj che porta in carrozza Démare, ancora a secco. Alcune curve nell’ultimo chilometro lanciano il neoprofessionista Jordi Meeus (23 anni), che tenta di sorprendere la compagnia. Come al solito, spalleggiato magistralmente dai suoi, Fabio Jakobsen esce al momento giusto, rimonta Meeus e coglie il terzo trionfo in questa Vuelta (il quinto in carriera, dopo i due acuti nel 2019), che legittima la sua leadership nella classifica a punti (maglia verde). Dietro Jakobsen e Meeus, terzo gradino del podio per Matteo Trentin (quarta top-ten in questa Vuelta), ancora tra i migliori ma mai vincente nelle ultime due annate. Quarta moneta per Michael Matthews, altro abbonato ai piazzamenti; quindi Alberto Dainese, che dopo un secondo, due terzi e un quarto, raccoglie pure un quinto posto in questa edizione. Classifica immutata con Odd Christian Eiking per il settimo giorno in maglia rossa.

Ritiro per Ciccone – Davvero la sorte sembra accanirsi nei confronti dell’abruzzese che, dopo il ritiro al Giro 2020 per i postumi del Covid, abbandona il secondo GT stagionale dopo il Giro, sempre causa cadute. Il 26enne di Chieti deve così rinviare la possibilità di conquistare la sua prima Top-10 in una grande corsa a tappe.

@cyclingtime.it Resta sempre aggiornato: 3518637304 e-mail: redazione@cyclingtime.it