cyclingtime

  • Categoria: Vuelta

Hombre de Vuelta - Fabio Aru

aru

La presenza ingombrante di Vincenzo Nibali non sembra scalfire le motivazioni di Fabio Aru per la Vuelta Espana. Autentico oggetto misterioso del team Astana è invece lo spagnolo Mikel Landa, sorpresa all'ultimo Giro (3° posto con due vittorie di tappa), che sulla carta parte un gradino sotto i due atleti isolani.

aruUna sola partecipazione alla Vuelta nel 2014 con il 5° posto finale

Aru, ormai, è più di una promessa con tre GT ad alto livello sulle spalle. Rivelatosi al Giro dello scorso anno (3° posto e un successo parziale), poi si è confermato alla Vuelta, dove ha saputo imporsi in due tappe e concludere al 5° posto dietro i "Fab Four" (Contador, Froome, Valverde e Rodriguez). Quest'anno la conferma con un Giro concluso con un finale entusiasmante culminato con gli acuti a Cervinia e al Sestirere che gli hanno permesso di finire a ridosso del "conquistador" Alberto Contador. Dunque tre GT in prima fila: 3° al Giro e 5° alla Vuelta nel 2014, 2° al Giro 2015 con ben cinque successi di tappa complessivi. Adesso la Vuelta, per la prima volta a condividere i gradi di capitano con Nibali (che negli ultimi due anni ha puntato tutto sul Tour); l'ultima volta che i due corsero assieme fu il trionfale Giro di Nibali nel 2013, ma allora era un altro Aru, neoprofessionista e luogotenente del campione siciliano.

 

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!