cyclingtime

  • Categoria: Vuelta

Matthews scherza con i rivali. Rodriguez 3°

matthews

Con uno spunto irresistibile l'australiano Michael Matthews (Orica-GreenEDGE) si impone nella 3^ tappa della Vuelta a Espana, da Cadice ad Arcos de la Frontera (197,8 km), bruciando negli ultimi metri l'irlandese Daniel Martin e un ritrovato Joaquin Rodriguez. Bello scatto all'ultimo km del siciliano Giampaolo Caruso, ripreso a 300 metri dall'arrivo. Matthews conquista anche la maglia roja di leader, dopo essere stato già maglia rosa quest'anno al Giro d'Italia.

Cronaca. Gli organizzatori si inventano la partenza al cospetto del gioiello della Marina di Spagna, la portaerei Juan Carlos I, la nave di maggior stazza dell’Armada. Curiosità prima del via tra i corridori che visitano la nave e i caccia. Poi, spazio alla corsa per questa terza frazione, che presenta 4 gpm (tutti di 3^ cat.) nella fascia centrale della tappa. L’attacco della prima ora si sviluppa quasi subito dopo il via (km 6), sono in cinque ad allungare: Lluis Mas Bonet (Caja Rural), Danilo Wyss (BMC), Jerome Cousin (Europcar), Jonathan Fumeaux (IAM) e Jacques Janse Van Rensburg (MTN Qhubeka). Ad una settantina di km dall’arrivo si isola al comando Mas Bonet, che prosegue tutto solo l’avventura. Il vantaggio sul gruppo tirato dalla Movistar della maglia roja di Valverde oscilla intorno ai 4’, prima di ripiegare dopo l’ultimo gpm posto a 54 km dalla meta. Il battistrada conserva poco più di 2’ al cartello dei -40, mentre gli altri quattro vengono riassorbiti. Una nota statistica, Alejandro Valverde oggi indossa per la 24^ volta la maglia di leader alla Vuelta, distribuite in ben cinque edizioni (8 giorni nel 2006; 1 nel 2008; 13 nel 2009, anno in cui si aggiudicò la classifica finale; 1 nel 2012; 1 nel 2014). L’avventura di Mas Bonet termina a 25,4 km dalla conclusione. Velocità elevata in testa, con la Orica-GreenEDGE che sembra la più decisa a prendere il comando delle operazioni. Un tentativo di Adam Hansen (Lotto-Belisol) viene subito stoppato. L'arrivo è posto al termine di una breve rampa al 7/8%. Innescato perfettamente da un compagno di squadra, scatta prepotentemente Giampaolo Caruso (Katusha), subito dopo lo striscione degli ultimi 1000 metri. Il siciliano di Avola conquista un bel margine, sembra riuscire nell'impresa, ma da dietro rinviene forte l'irlandese Daniel Martin (Garmin) che, con a ruota l'astuto e veloce Matthews, riprende il portacolori della Katusha dopo l'ultima curva che immette nel rettilineo d'arrivo. Con grinta Martin continua nella progressione, ma viene facilmente saltato da Matthews che vince agevolmente. Terzo posto per un ottimo Rodriguez che, ricordiamolo, ebbe un brutto infortunio al Giro d'Italia, come del resto anche Giampaolo Caruso e lo stesso Martin, quest'ultimo caduto e ritirato addirittura nella 1^ tappa della corsa rosa. Per Michael Matthews, a segno due volte l'anno scorso alla Vuelta, e quest'anno sei giorni in rosa al Giro (più un successo parziale), la soddisfazione di conquistare pure le insegne del primato.

Ordine d’arrivo

  1. Michael MATTHEWS (Orica-GreenEDGE) in 5.12'14'' (abb. 10”)
    2. Daniel MARTIN (Garmin-Sharp) s.t. (abb. 6”)
    3. Joaquin RODRIGUEZ (Team Katusha) s.t. (abb. 4”)
    4. Wilco KELDERMAN (Belkin Pro Cycling Team) s.t.
    5. Paul MARTENS (Belkin Pro Cycling Team) s.t.
    6. Cadel EVANS (BMC) s.t.
    7. Lloyd MONDORY (AG2R-La Mondiale) s.t.
    8. Nacer BOUHANNI (FDJ.fr) s.t.
    9. Daniel MORENO (Team Katusha) s.t.
    10. Christopher FROOME (Team SKY) s.t.
    11. Rigoberto URAN (Omega Pharma-Quick-Step) s.t.
    12. Samuel SÁNCHEZ (BMC) s.t.
    13. Alexander Nairo QUINTANA (Movistar Team) s.t.
    14. Robert GESINK (Belkin Pro Cycling Team) s.t.
    15. David ARROYO (Caja Rural Seguros) s.t.
    16. Alberto CONTADOR (Tinkoff-Saxo) s.t.
    17. Esteban CHAVES RUBIO (Orica-GreenEDGE) a 7''
    18. Sergio PARDILLA (MTN-Qhubeka) s.t.
    19. Julian David ARREDONDO (Trek Factory Racing) s.t.
    20. Peter KENNAUGH (Team SKY) s.t.

Classifica generale

1. Michael MATTHEWS (Orica-GreenEDGE) in 9.27'53''
2. Alexander Nairo QUINTANA (Movistar Team) a 4''
3. Alejandro VALVERDE (Movistar Team) a 11''
4. Rigoberto URAN (Omega Pharma-Quick-Step) a 15''
5. Damiano CARUSO (Cannondale Pro Cycling) a 17''

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!