cyclingtime

  • Categoria: Vuelta

Contador alla Vuelta? No, anzi forse...

contadorSi riapre uno spiraglio nel rivedere Alberto Contador alla Vuelta. Dopo la rovinosa caduta al Tour de France, che lo aveva costretto al forzato ritiro il 14 luglio, Contador aveva quasi subito chiuso le porte ad una possibile partecipazione alla prossima Vuelta a Espana. Con un eloquente tweet che ha fatto il giro del mondo a pedali, il fuoriclasse madrileno si era così espresso il 23 luglio: “Mal dia hoy,la cicatrizacion de las heridas se complica,no tengo fecha para volver a montarme en la bicicleta. Adios a la Vuelta” (È un brutto giorno oggi, la cicatrizzazione delle ferite si complica e non ho una data precisa per riprendere la bicicletta. Addio alla Vuelta).

Invece nella preselezione che la Saxo-Tinkoff ha presentato nei giorni scorsi all’organizzazione c’è proprio lui, Alberto Contador! È nota la grinta del “pistolero”, che in carriera ha superato più di un infortunio, ma questa è davvero una piacevole sorpresa. La rottura della tibia, rimediata alla Grande Boucle sembrava averlo definitivamente messo fuori causa per il 2014. Ma lui, ha ripreso a pedalare, e anche se ancora nulla è deciso (del resto mancano ancora 15 giorni alla partenza della massima corsa a tappe spagnola), è bastata questa notizia per scaldare gli animi. Sono annunciate  grandi firme (Froome; l’intero podio del Giro: Nairo Quintana, Uran e Aru; a gli altri big spagnoli: Joaquin Rodriguez e Valverde) e con la presenza di Contador (vincitore di due edizioni in altrettante partecipazioni alla corsa iberica: 2008-2012) complessivamente sarebbe un cast superiore a quello di Giro e Tour.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!