cyclingtime

  • Categoria: Vuelta

Vuelta - Froome non perdona e rafforza ancora il primato

froome

Cronaca. Ancora salite e pendenze impossibili alla Vuelta 2017, oggi in programma la 9^ tappa, da Orihuela a Cumbre del Sol (174 km), con una rampa durissima da ripetere due volte nel finale di gara: l’Alto de Puig Llorença (3,2 km al 9,2%) e poi Alto de Puig Llorença Cumbre del Sol (4 km al 9,1%), in pratica 800 metri in più del primo passaggio. Lo spauracchio è nel primo chilometro di ascesa con punte al 21%!

Sfida trai grandi. Dopo che l’unico reduce della fuga della prima ora, Tobias Ludvigsson, e Marc Soler (che aveva ripreso la fuga e si era involato) vengono ripresi ai -6, iniziano le grandi manovre per l’ascesa finale. Il primo a proporsi è Romain Bardet (3° all’ultimo Tour de France, fuori però dalla zone alte in questa Vuelta). Sul francese rientrano Enric Mas e Richard Carapaz. Proprio quest’ultimo si isola al comando, ma Bardet, che era stato ripreso dal gruppo, riparte ancora e passa nuovamente al comando. Nessuno dei migliori della classifica si affaccia fuori dal gruppetto di Froome, tirato dal fido Nieve. Ripreso Bardet ai -1,4 al termine, parte David De La Cruz, ma Froome risponde palesando una forma smagliante. Il keniano bianco riprende lo spagnolo della QuickStep e parte a sua volta, mentre Contador che lo tallona, si guarda attorno non riuscendo nemmeno a tentare una timida replica. Mancano 500 metri al termine e Froome è solo, Chaves e Woods sono gli unici che rinvengono. Proprio il colombiano (2° al Giro e 3° alla Vuelta lo scorso anno) riesce, con uno sforzo notevole a riportarsi sotto (250 metri alla linea d'arrivo), ma una nuova, irresistibile, accelerazione del vincitore di 4 Tour lo leva di ruota. E' fatta, la maglia roja si impone a Cumbre del Sol e rafforza il primato. Alle sue spalle Esteban Chaves a 4”, il sorprendente Michael Woods a 5”, Kelderman e Zakarin a 8”, Contador, De La Cruz e Oomen a 12”, Roche e Nibali a 14”, Aru a 17”, Van Garderen a 19”.

Froome sempre più rosso. A dare ulteriore conferma alla superiorità finora palesata, Chris Froome oltre alla roja è in testa anche nella classifica combinata (maglia bianca) e nella classifica a punti (verde). Nella generale, sfruttando anche l'abbuono di oggi (10"), ora ha un margine di 36" su Chaves, 1'05" su Roche, 1'17" su Nibali, 1'27" su Van Garderen, 1'30" su De La Cruz, 1'33" su Aru; Contador è 13° a 3'32". Domani primo giorno di riposo.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!