cyclingtime

Trentin rientra dopo il lungo stop "Le sensazioni sono buone"

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Un lungo stop di oltre due mesi, a causa della frattura di una vertebra toracica, conseguenza della caduta alla Parigi Roubaix. Matteo Trentin adesso è pronto al rientro alle gare. Il trentino sarà al via dell’Adriatica Ionica Race (20- 24 giugno). Il 28enne di Borgo Valsugana, vincitore lo scorso anno dei quattro tappe alla Vuelta a Espana, non vestirà la maglia del proprio club, ma quella della Nazionale italiana, affiancando Moreno Moser, Riccardo Minali e i dilettanti Jalel Duranti, Francesco Lamon, Filippo Taliani e Andrea Toniatti. “La forma non è chiaramente stratosferica, ma le sensazioni sono buone, anche più di quello che mi aspettavo – osserva Trentin – Scoprirò a che punto sono della preparazione tappa dopo tappa. E se ci saranno opportunità, non me le lascerò sfuggire”.

Il trionfatore della Parigi Tours 2017 programma il finale di stagione, dopo un inizio poco frotunato - “Non è stata un’annata facile finora, anche se non credo alla sfortuna. Sono cose che nel ciclismo possono capitare. Spero che l’Adriatica Ionica Race segni la mia ripartenza, il punto di svolta per un finale di stagione positivo. Ho ancora qualche piccola speranza di partecipare al Tour de France, dipende dal mio stato di forma. E comunque ora il focus della stagione si è spostato sulla seconda parte”.

CYCLINGTIME.IT

Supplemento di messina7.it
Agenzia di Stampa a carattere provinciale edito da GMedia Srls
Registrata presso il Tribunale di Messina con provvedimento n° 13/2011 del 05/12/2011.
Partita IVA: 03352900835

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!