cyclingtime

Il 2017 di Moscon "Il bilancio è poisitivo"

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

MosconUna stagione piena di luce, ma con qualche ombra quella di Gianni Moscon. Il ciclista trentino ha chiuso il suo straordinario 2017 col terzo posto al Giro di Lombardia, ma anche con lo strascico di polemiche innescate da Sébastien Reichenbach. Lo svizzero prima ha accusato il portacolori della SKY di insulti razzisti verso il compagno di squadra alla FDJ Kevin Reza e succesivamente di aver provocato la caduta nella quale Reichenbach è rimasto vittima alla Tre Valli Varesine. Come se tutto questo non bastasse c'è anche la vicenda del traino al Mondiale, e la successiva squalifica, lo ha visto suo malgrado vittima di un episodio sgradevole, di cui, però, si è preso tutta la responsabilità Davide Cassani.

"Il bilancio è positivo perché sono riuscito a essere competitivo durante tutta la stagione e, anche quando sono stato chiamato a lavorare per la squadra, penso di aver dato il mio contributo, come accaduto alla Vuelta - ha dichiarato Moscon nell'intervista concessa a "trentinocorrierealpi.gelocal.it" a firma Luca Franchini -  Nella prossima stagione avrò più responsabilità nelle classiche e voglio essere al 100% per sfruttare l’occasione".

MosconLa vittoria al Campionato italiano crono resta l'unica del 2017

Si vede corridore anche da corse a tappe? "A breve termine vedo le classiche molto più alla mia portata – replica Gianni, quinto alla Parigi Roubaix - Per ora punterò a quelle e parteciperò ai Grandi Giri in supporto a Froome. In futuro chissà...".

Qual è stato il momento più bello del suo 2017? "Arrivare a Madrid con Chris in maglia rossa, dopo aver faticato per tre settimane – racconta il 23enne Moscon – Terminare la corsa, fare il brindisi, le foto, tutto il contorno. È stata una liberazione: finalmente era fatta e ci si poteva rilassare".

Come risponde agli attacchi di Reichenbach? "Le accuse sono molto pesanti – replica Moscon – ma sono tranquillo perché non ho fatto nulla di male, di scorretto e volontario come lui ha detto. Sono pronto a difendermi da queste accuse di fronte a tutti gli organismi competenti e procederò a tutela della mia persona e della mia immagine".

Tagged under: Gianni Moscon,

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!