cyclingtime

GF Don Guanella: un esempio di quando il ciclismo è anche solidarietà

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

EvansMilleduecento. E’ questo il numero dei ciclisti che si son dati appuntamento a Lecco per la prima edizione della Granfondo Don Guanella, kermesse ciclistica curata dalla GS Alpi.

I partecipanti si sono cimentati lungo un percorso di 112 chilometri che presentava un dislivello di 2200 metri. A vincere tra gli uomini è stato Fabio Cini del team Asd Cicli Copparo Liotto. A dominare tra le donne è stata Manuela Sonzogni del team Isolmant. La Rodman Azimut è risultata invece essere la squadra più rappresentata, con ben 60 ciclisti presenti.

Una manifestazione che ha visto la presenza di stelle, campioni del ciclismo come Cadel Evans (foto in alto), vincitore, tra gli altri, di un Campionato del Mondo e di un Tour de France; Claudio Chiappucci, vincente in una Milano Sanremo, in due tappe al Tour de France e una al Giro d’Italia; Simone Petilli del team UAE Emirates. Presente anche Antonino Rossi, appassionato di bici, campione mondiale e olimpico nel Kayak e tutt'ora assessore allo Sport della Regione Lombardia.

A vincere è stata soprattutto la solidarietà poiché sono stati raccolti fondi per la costruzione di un ristorante “Agibike” la cui gestione è stata affidata ai ragazzi della comunità dell’Opera Don Guanella.

Tagged under: Gran Fondo,

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!