cyclingtime

Matthews conquista la prima al cospetto di Sagan

matthews

Michael Matthews conquista la prima vittoria in carriera sulle strade del Tour de France al termine di uno sprint ristretto, nel quale ha avuto la meglio sul campione del mondo Peter Sagan ed Edvald Boasson Hagen. Il gruppo, dopo la tre giorni pirenaica e il giorno di riposo, ha lasciato andare la fuga ed è giunto con oltre 9’ di ritardo. Froome conserva la maglia gialla.

Cronaca. Subito attivissimo Peter Sagan che vuole riconquistare la maglia verde (sua nelle ultime quattro stagioni) per ora sulle spalle di Mark Cavendish. L'iridato si lancia in un primo attacco, poi annullato, quindi riesce nell’intento di portar via la fuga in vista del Port d’Envalira Souvenir Henri Desrange, vetta più alta di questo Tour con i suoi 2.408 metri. A conquistare il prestigioso GPM (dopo soli 24 km di corsa) è l’ex campione del mondo Alberto Rui Costa. È l’unica grande asperità di questa frazione, peraltro in avvio, nella successiva discesa si forma il gruppo che vola verso il traguardo. Sono in 15: Rui Costa (Lampre-Merida), Sagan (Tinkoff), Van Avermaet e Caruso (BMC), Boasson Hagen e Cummings (Dimension Data), Nibali (Astana), Samuel Dumoulin (Ag2r), Chavanel (Direct), Gallopin (Lotto Soudal), Matthews, Durbridge ed Impey (Orica BikeExchange), Landa (Sky), Gorka Izagirre (Movistar). Molte squadre rappresentate e il gruppo molla. Davanti è una bella sfida tra uomini da classiche come Sagan, Van Avermaet, Boasson Hagen e Matthews, con Nibali libero da pressioni che può tentare il successo. Sagan è in grande condizione (non è una novità) e approfittando di un ventaglio spezza il gruppo dei battistrada in due tronconi. Davanti, con lo slovacco restano i tre dell’Orica (Matthews, Impey e Durbridge), Van Avermaet, S.Dumoulin e B.Hagen. Sulla cote de Saint-Ferréol (poco più di 6 km all’arrivo), Sagan toglie a Matthews il valido apporto di Durbridge. Ci prova un paio di volte Impey, ma Sagan riporta sotto gli altri e si prende lo sfizio di passare primo in cima. In discesa Sagan controlla, Matthews gli rimane incollato a ruota, mentre Van Avermaet non tira un metro. Ancora un paio di tentativi di Impey ed è sempre l’iridato a stoppare. Si giunge così allo sprint con Impey in testa, poi Sagan e Matthews. La volata l’accende Van Avermaet, direttamente dalla settima posizione, ma Matthews non si fa sorprendere e conquista il trionfo davanti a Sagan (per la 17esima volta secondo al Tour!) e Boasson Hagen.

La prima di Matthews. Il velocista australiano completa la striscia vincente nelle tappe dei GT, conquistando il primo acuto alla Grande Boucle, dopo 3 tappe alla Vuelta e 2 al Giro (dove ha indossato pure la maglia rosa per 8 giorni)

Ennesimo podio per Sagan. Continua la lunghissima striscia di podi per il campione del mondo: quello di oggi è il quarto in questo Tour (un primo, un secondo e due terzi), il 30° in carriera dal 2012!

 

Tagged under: tour de france,,

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!