cyclingtime

L'ERRORE - lo sconsolato Porte lasciato colpevolmente solo

porteSe in una corsa a tappe schieri un capitano, questo deve essere supportato al meglio, in ogni situazione.  Quanto visto nelle fasi finali della seconda tappa del Tour de France ha del pazzesco, del paradossale: mentre in testa al gruppo a tirare a tutta c'è la BMC avviene la foratura di Richie Porte, uomo classifica proprio della BMC. Gli alfieri di rosso-nero vestiti continuano a tirare in testa al gruppo come forsennati, intenti a portare nelle migliori posizioni Greg Van Avermaet, uno dei favoriti della frazione. Porte, invece resta fermo a sostituire la ruota posteriore per poi rimettersi in marcia tutto solo. Nessun uomo a supportare l'atleta Tasmaniano. Povero Richie.

Eppure le radioline ci sono, possibile che nessuno comunichi dall'ammiraglia della foratura del capitano? Lo sconsolato Porte trova il primo compagno di squadra a poco più di un chilometro dal traguardo. Dall'ammiraglia un errore senza senso. Ma ormai la frittata è fatta: Porte arriva sconsolato al traguardo con 1'45" dal vincitore Peter Sagan. Troppo per uno dei favoriti alla vittoria finale.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!