cyclingtime

Sagan e i piazzamenti, il Mur de Bretagne terreno ideale per sfatare la maledizione

tour

Sul traguardo di Le Havre, Peter Sagan ha colto l’ennesimo secondo posto in carriera al Tour de France (e anche del 2015 …), seguito dal terzo posto nella frazione di ieri.

Continua il periodo non propriamente felice del talento slovacco che, già alla Tirreno-Adriatico aveva rotto un digiuno di vittorie che si protraeva dal giugno scorso (9 mesi a secco di successi, un enormità per Sagan!). Ma è sulle strade della Grande Boucle che il portacolori della Tinkoff-Saxo sta inanellando una serie incredibile di piazzamenti. La sua storia nella massima corsa a tappe francese ebbe inizio nel 2012. È tutto andò alla grande: 3 successi di tappa e la prestigiosa maglia verde (classifica a punti) a Parigi. Ma dall’anno successivo le cose iniziarono a girare per il verso sbagliato: un solo successo parziale e tanti piazzamenti (4 secondi posti e 2 terzi); alla fine sarà ancora maglia verde. L’anno scorso resta all’asciutto anche se si consola con la terza maglia verde consecutiva. Quest’anno la musica non è cambiata: già tre secondi posti e due terzi dopo sette tappe. Questi i piazzamenti nei Top-3 al Tour di Sagan, aggiornati dopo la 7^ tappa:

anno

2012

3

3

1

2013

1

4

2

2014

0

4

1

2015 (dopo la 7^ tappa)

0

3

2

Totale

4

14

6

14 secondi posti cominciano ad essere veramente tanti …

Sagan e il 2015. Anche il resto della stagione non ha offerto, finora, grandi soddisfazioni allo slovacco che ha innanzitutto fallito, per l’ennesima volta, l’agognata vittoria in una classica monumento (4° alla Sanremo e al Fiandre, 23° alla Roubaix) e in altre corse in linea di spessore (10° alla Gent-Wevelgem). Le vittorie sono arrivate in: 1 tappa alla Tirreno-Adriatico; 2 tappe e la classifica finale al Tour of California; 2 tappe al Tour de Suisse (raggiungendo quota 11 vittorie di tappa ed eguagliando il primato di due leggende svizzere, Kubler e Koblet); il campionato nazionale a cronometro e quello in linea. In tutto 8 successi stagionali e anche … 12 secondi posti (compresi quelli ottenuti al Tour). L'incantesimo verrà rotto nell'ottava tappa? L'arrivo in cima al Mur de Bretagne sembra disegnato addosso al campione slovacco.

(foto letour.fr)

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!