cyclingtime

Purito doma Huy. Froome in giallo

joaquim rodriguez

La terza tappa del Tour de France ha offerto spunti di discussione. Nel finale il Muro di Huy esalta Joaquin Rodriguez. Lo spagnolo vince davanti a Chris Froome, nuova maglia gialla.

Cronaca. Dall’Olanda al Belgio, terre delle classiche del Nord. Ed oggi, gli ultimi 50 km ripropongono il finale della Freccia Vallone con approdo finale al Mur de Huy (3^ cat., 1,3 km al 9,6%). Tappa interamente belga, con partenza da Anversa ed è subito fuga. Sono in quattro ad animare la corsa: Serge Pauwels (MTN), Martin Elmiger (IAM), Jan Barta (Bora Argon 18) e Bryan Nauleau (Europcar). Fino al km 109 solo pianura e i fuggitivi hanno buon gioco anche se il gruppo li tiene sotto controllo. Caduta! A meno di 60 km dal termine, la corsa si scuote proprio mentre i battistrada stanno per essere ripresi, cade il francese Bonnet. L’andatura è elevatissima e lo scivolone innescato dall’esponente della Fdj fa finire rovinosamente a terra almeno una ventina di corridori. Anche Cancellara finisce sull’asfalto, ma le conseguenze più gravi sono per Bonnet, Gerrans e la maglia bianca Dumoulin costretti subito al ritiro. Molto malconci Ten Dam, Matthews, Van Summeren. La direzione di corsa blocca la corsa! Stupore in gruppo, arrivano le prime informazioni e sembra che lo stop sia dovuto al fatto che tutta l’assistenza medica sia stata convogliata sul posto della caduta. Cancellara, dolorante, rientra. Diversi minuti con corsa neutralizzata, poi si riparte ai -50, ma in gruppo ci sono discussioni e la corsa vera riprende ai -45. Schermaglie con le squadre di Contador, Froome e Nibali a menare la danza. Tutto si risolve sull’ultima ascesa dove un gruppo ridotto ad una quarantina di unità (Cancellara ha mollato con il gruppo dei velocisti) si gioca il successo. Giampaolo Caruso tiene alto il ritmo per lanciare il suo capitano Purito Rodriguez, poi c’è il forcing di Froome. Scatta Joaquin Rodriguez, tallonato da Gallopin e Froome. Contador prova a resistere, ma le gambe non rispondono e sul suo viso compare una smorfia di disappunto. Rodriguez fa il vuoto! Il campione catalano aveva cerchiato questa tappa e non fallisce nonostante le botte per una caduta di ieri. Purito aveva vinto su questo traguardo la Freccia Vallone nel 2012. Al secondo posto Froome, che dimostra di essere in grandi condizioni di forma. Nibali, Quintana e Valverde cedono 11"; Contador perde 18". Froome conquista la maglia gialla con 1" di margine su Tony Martin, per il terzo giorno consecutivo secondo in classifica alle spalle di tre diversi capofila (Dennis, Cancellara e adesso Froome). Domani il pavé.

tour

Purito in trionfo sul Muro di Huy

 

Ordine d’arrivo 3^ tappa Anversa - Muro di Huy 159,5 km

  1. Joaquin RODRIGUEZ OLIVER (Team Katusha) in 3.26’54” (abb. 10”)
  2. Christopher Froome (Team SKY) s.t. (abb. 6”)
  3. Alexis Vuillermoz (Ag2r – La Mondiale) a 4”
  4. Daniel Martin (Team Cannondale – Garmin) a 5”
  5. Tony Gallopin (Lotto Soudal) a 8”
  6. Tejay Van Garderen (BMC Racing Team) a 11”
  7. Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) s.t.
  8. Simon Yates (Orica – GreenEdge) s.t.
  9. Nairo Alexander Quintana (Movistar Team) s.t.
  10. Bauke Mollema (Trek Factory Racing) s.t.
  11. Alejandro Valverde (Movistar Team) s.t.
  12. Alberto Contador (Tinkoff – Saxo) a 18”
  13. Julian David Arredondo (Trek Factory Racing) a 19”
  14. Robert Gesink (Team Lotto NL – Jumbo) a 22”
  15. Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) s.t.

Classifica generale

  1. Christopher FROOME (Team SKY) in 7.11’37”
  2. Tony Martin (Etixx – Quick Step) a 1”
  3. Tejay Van Garderen (BMC RacingTeam) a 13”
  4. Tony Gallopin (Lotto Soudal) a 26”
  5. Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) a 28”
  6. Peter Sagan (Tinkoff – Saxo) a 31”
  7. Rigoberto Uran (Etixx – Quick Step) a 34”
  8. Alberto Contador (Tinkoff – Saxo) a 36”
  9. Geraint Thomas (Team SKY) a 1’03”
  10. Zdenek Stybar (Etixx – Quick Step) a 1’04”
  11. Warren Barguil (Team Giant – Alpecin) a 1’07”
  12. Bauke Mollema (Trek Factory Racing) a 1’32”
  13. Vincenzo Nibali (Astana Pro Team) a 1’38”
  14. Robert Gesink (Team Lotto NL – Jumbo) a 1’39”
  15. Roman Kreuziger (Tinkoff – Saxo) a 1’51”
  16. Alejandro Valverde (Movistar Team) a 1’51”
  17. Nairo Alexander Quintana (Movistar Team) a 1’56”
  18. Joaquin Rodriguez (Team Katusha) a 2’00”
  19. Michal Kwiatkowski (Etixx – Quick Step) a 2’02”
  20. Daniel Martin (Team Cannondale – Garmin) a 2’06”

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!