cyclingtime

Emozioni nel vento: Nibali e Quintana perdono terreno. Vittoria di Greipel, in giallo Cancellara

tour de france

Il Tour non perdona, e il vento e le cadute provocano selezione nella tappa più piatta. Successo di tappa per André Greipel, ma a sorridere è anche Fabian Cancellara che conquista la leadership. Contador e Froome distanziano Nibali e Quintana.

Cronaca. I ventagli tanto temuti hanno caratterizzato la seconda giornata nella terra dei tulipani, da sempre caratterizzata dal vento del Mare del Nord. Una tappa senza difficoltà altimetriche si è trasformata in una sfida senza esclusione di colpi. Fino a 60 km dal traguardo sole e bel tempo, poi quasi improvvisamente la corsa ha incontrato pioggia e vento, la caduta di Adam Hansen (lo stakanovista dei GT) ed è successo quello che sovente accade in una classica del nord. Il gruppo si è frantumato in tre tronconi: nel primo sono rimasti, tra i big, Contador e Froome, nel secondo è rimasto intrappolato Nibali con la maglia gialla Dennis, nel terzo Nairo Quintana e Valverde. Ai -35 il secondo e il terzo gruppo si riuniscono, ma il ritardo dal primo segmento è giù superiore a 1’. Nibali ritrova comunque i suoi gregari, che erano rimasti in massa nel terzo gruppo. Sono 26 a comporre il gruppo di testa: Chris Froome, Geraint Thomas e Ian Stannard (Sky); Alberto Contador, Peter Sagan, Michael Rogers, Roman Kreuziger e Daniele Bennati (Tinkoff-Saxo); Tejay Van Garderen, Greg Van Avermaet, Manuel Quinziato, Daniel Oss, Michael Schar (Bmc); Michal Kwiatkowski, Mark Cavendish, Tony Martin, Rigoberto Uran, Mark Renshaw e Zdenek Stybar (Etixx-Quick Step); Fabian Cancellara (Trek); Tom Dumoulin e Warren Barguil (Giant-Alpecin); André Greipel, Tony Gallopin e Marcel Sieberg (Lotto Soudal); Kristijan Koren (Cannondale-Garmin). Foratura di Nibali ai -26! Il campione d’Italia riesce comunque a rientrare dopo qualche chilometro. Fora anche Bennati ai -16, e Contador perde una pedina importante. Fora anche Sagan! Il gruppo di testa mantiene comunque 1’ tondo a 15 km dall’arrivo. Contador resta con Rogers e Kreuziger che, comunque, non fanno mancare il loro apporto anche se il peso dell’offensiva grava sulle squadre più rappresentate, su tutte la Etixx (6 elementi!) e la Bmc (5), poi la Sky (3) e la Lotto (3). Sagan rientra, a dimostrazione di una grande condizione. Niente da fare, il plotone più numeroso non riesce a recuperare, anzi aumenta: 1’17” ai -10. Forcing dell’iridato Kwiatkowski e di Tony Martin, che puntano a riportare al successo Mark Cavendish, a digiuno da due anni alla Grande Boucle. Ulmo km: il treno della Etixx. Cavendish resta in testa ai 300 metri, rimonta imperiosa di Greipel che brucia Sagan, terzo Cancellara che con un colpo di reni arpiona la maglia gialla grazie all'abbuono. Grandi sconfitti Mark Cavendish, solo quarto, e la sua formazione, che fallisce anche la maglia gialla con Tony Martin. Il gruppo Nibali-Quintana giunge a 1’28”.

Nibali insegue. Capovolta la situazione di ieri, adesso Nibali nella generale ha un ritardo di 1'21" da Froome e 1'09" da Contador; ancora più indietro Nairo Quintana (1'39" da Froome).

Ordine d’arrivo 2^ tappa Utrecht-Zélande 166 km

  1. André GREIPEL (Lotto Soudal) in 3.29’03” (abb. 10")
  2. Peter Sagan (Tinkoff – Saxo) s.t. (abb. 6")
  3. Fabian Cancellara (Trek Factory Racing) s.t. (abb. 4")
  4. Mark Cavendish (Etixx – Quick Step) s.t.
  5. Daniel Oss (BMC Racing Team) s.t.
  6. Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) s.t.
  7. Christopher Froome (Team SKY) s.t.
  8. Tom Dumoulin (Team Giant – Alpecin) s.t.
  9. Tony Martin (Etixx – Quick Step) s.t.
  10. Warren Barguil (Team Giant – Alpecin) s.t.
  11. Tejay Van Garderen (BMC Racing Team) a 4”
  12. Geraint Thomas (Team SKY) s.t.
  13. Alberto Contador (Tinkoff- Saxo) s.t.
  14. Rigoberto Uran (Etixx – Quick Step) s.t.
  15. Tony Gallopin (Lotto Soudal) s.t.
  16. Mark Renshaw (Etixx – Quick Step) s.t.
  17. Marcel Sieberg (Lotto Soudal) s.t.
  18. Roman Kreuziger (Tinkoff – Saxo) s.t.
  19. Michael Schar (BMC Racing Team) a 8”
  20. Michael Rogers (Tinkoff – Saxo) s.t.
  21. Manuel Quinziato (BMC Racing Team) a 11”
  22. Zdenek Stybar (Etixx – Quick Step) s.t.
  23. Ian Stannard (Team SKY) s.t.
  24. Michal Kwiatkowski (Etixx – Quick Step) a 15”

Classifica generale

  1. Fabian CANCELLARA (Trek Factory Racing) in 3.44’01”
  2. Tony Martin (Etixx – Quick Step) a 3”
  3. Tom Dumoulin (Team Giant – Alpecin) a 6”
  4. Peter Sagan (Tinkoff – Saxo) a 33”
  5. Geraint Thomas (Team SKY) a 35”

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!