cyclingtime

ITALIANS DO IT BETTER - Malori un Tour al servizio della squadra

adriano malori

I tempi in cui Cipollini e Petacchi facevano razzia di volate al Tour è ormai lontano. Difficile pensare che un Viviani o un Modolo possano ricalcarne le ombre, certo la loro assenza pesa parecchio su una compagine italiana, che in giornate come quella di oggi (seconda tappa del Tour de France, da Utrecht a Zelande) non potrà che restare a guardare.

La penuria di ruote veloci ci spinge dunque a tornare indietro alla prima tappa. È vero, i nostri occhi erano puntati tutti su Vincenzo Nibali, ma per la verità qualche sbirciatina l’abbiamo data anche alla prova di Adriano Malori. Perché oltre ad essere uno straordinario interprete delle prove contro il tempo, il parmense, non ha mai fatto mistero del sogno di poter indossare la prima maglia gialla di un Tour. Un sogno da rimandare a data da destinarsi, ma che siamo certi non andrà troppo lontano dal realizzare. E' giunto al traguardo con l’ottavo tempo, consapevole come ha detto ai microfoni della stampa italiana, che quella non è la posizione che gli compete. Un giudizio che non possiamo che condividere, data anche una condizione che non è quella dei giorni migliori. Certo, visto che di cronometro individuali non ce ne saranno più, riscattarsi sarà difficile. Anche perché, d’ora in avanti, il Tour di Adriano sarà tutto all’insegna del sacrificio: sia nelle tappe di pianura dove avrà il compito di tenere fuori dai guai Quintana e Valverde, sia e soprattutto in quella cronometro a squadre nella quale le sue tirate potrebbero risultare decisive ai fini della classifica generale.

Insomma dovrà interpretare il ruolo dell’uomo squadra, anche se conoscendo la “garra”(visto che si è appena conclusa la Copa America) del corridore, non è detto che non provi ad intrufolarsi in qualche fuga buona.

team movistar

(foto @Movistar_Team)

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!