cyclingtime

Pirenei atto III: il quarto timbro dello Squalo

nibali

Il sigillo, il quarto in questo Tour per Vincenzo Nibali che, dopo le vittorie in Inghilterra al secondo giorno di gara, sui Vosgi, sulle Alpi, aggiunge alla sua collezione anche i Pirenei. Un dominio assoluto, quello dello Squalo dello Stretto, che domina la 18^ tappa, Pau-Hautacam (145,5 km) dopo un Tour interamente condotto da autentico, unico dominatore. Alle sue spalle, ma nettamente lontani in classifica, la lotta per gli altri due gradini del podio ha premiato Pinot e Péraud, a scapito di Bardet e di Valverde, grande sconfitto di oggi.

 

Cronaca. Ultimo atto, il terzo, sui Pirenei con due vette leggendarie a chiudere i giochi in salita per il Tour de France 2014. Prima il Tourmalet e poi l’arrivo in quota ad Hautacam. Proprio sul Tourmalet (2.115 metri) è posto il Souvenir Jacques Goddet, storico patron dal secondo dopoguerra agli anni Ottanta. Una salita lunga e impegnativa con i suoi 17,1 km (7,3%) che premia il coraggio di Blel Kadri, primo in vetta davanti a Nieve. Nessun problema per Nibali e l’Astana a controllare la corsa. Mancano 50 km al termine e in discesa attacca Valverde. Il capitano della Movistar si riporta sui due compagni di squadra, Herrada e Izaguirre, usciti dal gruppo con l’intento da servire come punto di appoggio. Ma è un fuoco di paglia, l’Astana rinviene fortissimo e riduce lo scarto con i primi due, che attaccano la salita finale (13,6 km al 7,8%) sentendo ormai il fiato del gruppo. Appena la strada si drizza sui pedali, Nieve si sbarazza di Kadri e prosegue da solo inseguendo l’impresa. Ma Nibali & co. non lasciano spazio ed è davvero rimarchevole il lavoro di Scarponi e Kangert. Nibali allunga con Horner, sembra di essere tornati alla Vuelta dell’anno scorso. Ma il Nibali di oggi è troppo forte per l’americano, costretto a mollare quasi subito. Un’azione perfetta, lineare, quella della maglia gialla che in breve si riporta su Nieve e lo lascia sul posto. È l’apoteosi dell’uomo in giallo che dopo aver posto il suo sigillo in Inghilterra, sui Vosgi e sulle Alpi, vuole conquistare anche i Pirenei. Dietro si lotta e si fatica, Majka, leader del gpm, teme di poter perdere il primato da uno scatenato Nibali e rilancia, poi un drappello con Pinot, Péraud e Van Garderen, ancora più indietro Bardet e Valverde, sempre in difficoltà sulle pendenze più aspre. È un monologo, con la maglia gialla che conclude ancora una volta solitario per la quarta volta in questa edizione che lo consacra definitivamente. Per il podio Pinot e Péraud hanno un lieve vantaggio su Valverde (che scivola, però, dalla seconda alla quarta posizione); tutto rinviato alla maxi cronometro di sabato. Oggi è giusto rendere onore ancora una volta al dominatore assoluto di questo Tour: Vincenzo Nibali.

Ordine d’arrivo

1. Vincenzo NIBALI (ASTANA PRO TEAM) in 4.04'17''
2. Thibaut PINOT (FDJ.FR) a 1'10''
3. Rafal MAJKA (TINKOFF-SAXO) a 1'12''
4. Jean-Christophe PÉRAUD (AG2R-LA MONDIALE) a 1'15''
5. Tejay VAN GARDEREN (BMC RACING TEAM) s.t.
6. Romain BARDET (AG2R-LA MONDIALE) a 1'53''
7. Bauke MOLLEMA (BELKIN PRO CYCLING) a 1'57''
8. Leopold KONIG (TEAM NETAPP-ENDURA) s.t.
9. Haimar ZUBELDIA (TREK FACTORY RACING) a 1'59''
10. Alejandro VALVERDE (MOVISTAR TEAM) s.t.

Classifica generale

1. NIBALI Vincenzo (ASTANA PRO TEAM) in 80.45'45''
2. Thibaut PINOT (FDJ.FR) a 7'10''
3. Jean-Christophe PÉRAUD (AG2R-LA MONDIALE) a 7'23''
4. Alejandro VALVERDE (MOVISTAR TEAM) a 7'25''
5. Romain BARDET (AG2R-LA MONDIALE) a 9'27''
6. Tejay VAN GARDEREN (BMC RACING TEAM) a 11'34''
7. Bauke MOLLEMA (BELKIN PRO CYCLING) a 13'56''
8. Laurens TEN DAM (BELKIN PRO CYCLING) a 14'15''
9. Leopold KONIG (TEAM NETAPP-ENDURA) a 14'37''
10. Haimar ZUBELDIA (TREK FACTORY RACING) a 16'25''

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!