cyclingtime

Sagan - Il verde sopra l’iride per eguagliare Zabel

sagan

Per il sesto anno consecutivo, Peter Sagan parteciperà al Tour de France con un chiodo fisso: vincere per la sesta (!) volta consecutiva la maglia Verde, simbolo della classifica a punti. Il fuoriclasse slovacco tiene tantissimo a questo obiettivo, dopo una primavera avara di risultati nelle classiche monumento (e non solo).

Tour de Suisse + Tour de France - La corsa a tappe elvetica (denominata il “quarto giro” per blasone, dopo gli inavvicinabili Tour, Giro e Vuelta) ha rappresentato la marcia d’avvicinamento di Sagan quest’anno e nelle precedenti stagioni. E il rodaggio è stato sempre ricco di soddisfazioni. Quest’anno ha ritoccato il record assoluto di vittorie di tappa, portandolo da 13 a 15 successi; arrotondando anche il record di conquiste nella classifica a punti: 5 (fallendo solo l’anno scorso). Al Tour il primato di sei maglie verdi (consecutive) di Erik Zabel (autore di una sequenza impressionante a cavallo del vecchio e nuovo millennio – 1996-2001), sembrava impossibile da eguagliare e invece… ecco che il funambolico Sagan si trova ad un passo dal realizzare questa impresa. La straordinaria regolarità è l’arma in più rispetto a tutti gli avversari: capace di sprintare (e vincere le volate di gruppo) e di andare a caccia di punti nelle tappe vallonate. In cinque partecipazioni, ha legittimato il podio di Parigi in maglia verde conquistando 7 vittorie di tappa, 18 secondi (!) e 9 terzi posti; in tutto sono ben 34 podi di tappa. Chiaramente è il grande favorito per questa speciale graduatoria, anche perché è apparso quasi al top della forma al recente Tour de Suisse.

Avversari - Difficile indicare chi può contrastare la sequenza di punti del capitano della Bora-Hansgrohe. Un velocista che fa incetta di tappe e arriva a Parigi? Tipo Kittel, o Démare, più difficile Cavendish. Oppure uno adatto alle tappe più impegnative, che può piazzarsi anche nelle volate (come Van Avermaet)? Oppure ancora uno che lotta per la classifica generale e che non disdegna di vincere tappe? L’impressione è che Sagan sia nelle condizioni di centrare la “sesta”.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!