cyclingtime

Pasticcio all'italiana - Il massaggiatore usa un cerotto spray dopante e la biker salta il Mondiale

fumagalli

Se fosse un film di Vittorio De Sica si potrebbe intitolare "Pasticcio all'italiana". Ma quanto successo in Germania prima della gara mondiale Mountain Bike Marathon non è la trama di un film: un errore grave compiuto da un esperto massaggiatore della nazionale azzurra ha privato Mara Fumagalli della possibilità di poter prendere il via alla gara iridata. Un certotto spray applicato su di una ferita al ginocchhio è stata la causa di tutto. Il cerotto incriminato contiene Clostebol acetato, uno steroide anabolizzante, prodotto inserito nella lista di quelli dopanti. Per questo motivo la Federazione Ciclistica Italiana ha negato alla bikers italiana di prendere il via alla gara.

In un comunicato, pubblicato attraverso il proprio sito internet, la FCI si dice dispiaciuta, puntuallizzando come la decisione di non far correre la Fumagalli è stata presa, prima di tutto, per tutelare l'atleta: "In merito a quanto accaduto a Singen in occasione del Mondiale Marathon, la Federazione esprime dispiacere per l’accaduto, frutto di un errore che ha privato Mara Fumagalli della possibilità di gareggiare e provare a realizzare il sogno per il quale, ogni atleta, si allena duramente per tutta la stagione. Un errore, è bene ricordarlo, che non penalizza soltanto un’atleta capace e valida, ma anche la stessa Federazione, che aveva identificato proprio in Mara l’elemento di punta in occasione del Mondiale. La Federazione ci tiene a precisare, infine, che la decisione di non far gareggiare l’azzurra, una volta presa coscienza di quanto accaduto, per quanto gravosa, è stata assunta prima di tutto a tutela della stessa Fumagalli e più in generale di tutta la Nazionale impegnata in Germania".

Sulla questione entra in gioco anche Renato Di Rocco: "Il medico della nazionale si è presto accorto dell’errore e ha fatto lavare con cura la parte ferita. Ma per evitare qualunque rischio di positività a un eventuale controllo ho preferito non far prendere il via alla ragazza. Mi dispiace moltissimo perché è stato spezzato il suo sogno di fare una bella gara. La Federazione ha aperto un’indagine interna".

L'indagine dovrebbe servire a chiarire i lati oscuri della vicenda, ma anche a trovare dei veri colpevoli. Perchè non si può rattristarsi di un sogno infranto solo con semplici comunicati o con frasi (in questo caso inchieste) di circostanza. Bisognerà capire chi e perchè  ha inserito quel prodotto all'interno della sacca di un massaggiatore della Nazionale.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!