cyclingtime

Il sorriso di Chaves

chaves

Johan Esteban Chaves Rubio, colombiano di Bogotà, avevamo imparato ad apprezzarlo soprattutto alla Vuelta dello scorso anno (2 tappe, 6 giorni in maglia roja, 5° posto finale), ma  è stato il Giro d’Italia appena trascorso che lo ha imposto in maniera autorevole. La svolta nella tappa con arrivo a Corvara, dove ha centrato il bersaglio pieno e staccato (assieme a Kruijswijk) Nibali. Poi, complice la caduta di Kruijswijk, ha indossato la “rosa” nel giorno della rinascita di Vincenzo Nibali a Risoul. Al penultimo giorno, solamente 44” separavano il campione d’Italia dal piccolo scalatore sudamericano. Un sogno poi svanito nel finale, per merito di Nibali e della sua straordinaria squadra, ma resta la sua convincente performance lungo l’arco delle tre settimane, culminata dal secondo posto finale a Torino. Primo podio in un Grande Giro per uno che fa parte  della nidiata di talenti della classe d’oro 1990, e che tre anni fa, a causa di una caduta al Trofeo Laigueglia, era stato sul punto di dover dire addio all’attività agonistica. Anzi, per ben 9 medici (!) Chaves non avrebbe potuto più gareggiare vista la serie incredibile di danni: frattura composta della clavicola destra, mano sinistra, zigomo, seni mascellari e sfenoide, e per concludere pure una compressione polmonare e varie abrasioni! Invece questo piccolo grande uomo si è rialzato. Già nel 2014, con la Orica-GreenEDGE che aveva creduto in lui, è tornato vincendo pure due corse (una tappa al Tour of California e una al Tour de Suisse), prima della Vuelta 2015 e del Giro di quest’anno. A parte l’ottima prova, però, rimarrà scolpita l’immagine della tappa che ha regalato la vittoria a Nibali a scapito di Chaves: sul traguardo i genitori di Esteban hanno abbracciato il campione azzurro, una dimostrazione di grandissimo spessore, che solo il ciclismo può regalare. Infine, il suo sorriso, sempre sincero a chi gli chiedeva se fosse deluso ha risposto che altre cose nella vita sono più importanti. Chapeau!   

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!