cyclingtime

Andalo consacra Valverde e consolida Kruijswijk

Arriva ad Andalo (arrivo della 16esima tappa) la prima vittoria al Giro d'Italia di Alejandro Valverde. Lo spagnolo ha battuto allo sprint la maglia rosa, sempre più sulle spalle di Steven Kruijswijk. È crisi per Vincenzo Nibali.

Partenza subito pancia a terra. Il gruppo si muove da Bressanone sparato come una palla di cannone: nella prima ora di corsa vengono percorsi quasi 60 chilometri.

La frazione si infiamma subito sulla prima salita di giornata. Sul Passo Mendola è la Astana a fare l'andatura. Il gruppo si seleziona e davanti restano in dieci, tra loro non c'è Esteban Chavez, secondo in classifica generale. Una trentina di secondi tra il gruppo di testa e quello di Chaves.

Fai della Paganella - La seconda salita di giornata mette le ali a Kruijswijk, Valverde è Zagarin. Nibali perde terreno e viene ripreso da Chaves, Pozzovivo e Majka. In cima i tre di testa transitano con una ventina di secondi rispetto a Chaves, Majka e Jungels, mentre Nibali e Pozzovivo passano con un ritardo di poco superiore a 30".

Finale - La salita verso Andalo vede la crisi di Nibali. Il campione messinese naufraga arrivando all'arrivo con 1'47" di ritardo da Valverde, vincitore davanti a Kruijswijk e Zakarin. Tiene Chaves, giunto al traguardo con poco meno di 40" di ritardo.

Nella Generale svetta Kruijswjik. Adesso Chaves è a 3'. Sale in terza posizione Valverde (3'23"), mentre Nibali scende dal podio: adesso é quarto con un ritardo di 4'43".

Tagged under: giro d'italia,

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!