cyclingtime

Contador: “Aru non è il futuro, è già il presente”

Sestriere - “Fabio ha avuto un incredibile finale di Giro. Fabio non è il futuro, è già il presente. Non ho avuto paura di perdere il Giro, ho avuto tanto autocontrollo e sono così riuscito a gestirmi”. Si presenta così in sala stampa Alberto Contador. Tradisce felicità, ma anche sicurezza. Non sembra un corridore che ha avuto una giornata di crisi.

“Ora bisogna recuperare il più possibile: non ho ancora la testa rivolta verso il Tour, lo sarà da domani sera, appena terminato il Giro”. Eppure, qualcuno riesce comunque a vedere un Giro “imperfetto” da parte della Tinkoff Saxo, visto che la squadra non sarebbe stata all’altezza. Ma Contador spegne gli animi: “I miei compagni sono stati perfetti, siamo riusciti a difendere la maglia nonostante l’Astana sia un gruppo superiore al nostro. E sottolineo che per me questa è la mia terza vittoria: nel 2011 ho vinto io sulla strada”.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!