cyclingtime

L'orgoglio di Aru!

giro d'italia

Vince la tappa di Cervinia con un'azione di forza nel finale

 

Nella 19^ tappa, Gravellona Toce - Cervinia (236 km), il tappone incorona Faio Aru, che reagisce all'appannamento dei giorni scorsi con un'azione bellissima sulla salita finale. Contador, forte del notevole vantaggio in classifica, si è limitato a controllare Landa. Per Aru un successo pesante, che gli permette di riprendersi la seconda posizione alla vigilia dell'ultima tappa di montagna di domani, prima della conclusione domenica a Milano.

Cronaca. Quattro GPM (di cui ben tre di 1^ categoria) oggi con l’arrivo in salita. Una fuga di nove uomini caratterizza la tappa, tra loro emerge un generoso Giovanni Visconti, che poi si lancia solitario. L’azione di Visconti termina proprio poco prima del cartello degli ultimi 10 km, quando già è iniziata l'ascesa finale (che misura 19 km). Per il siciliano un’azione avviata al km 34, prima con altri otto coraggiosi e poi da solo, che gli ha portato in dote la maglia Azzurra di leader del GPM. Inizia la vera corsa tra i grandi della Generale. Una rasoiata di Mikel Landa dopo il cartello dei -10, ma subito prontissimo Contador e un ritrovato Ryder Hesjedal, poi rientra Aru con Kruijswijk. Scatto di Aru ai -8,8. Quindi allunga Hesjedal, meno controllato, che se ne va a 8,6 dal termine. Ma dietro è un susseguirsi di scatti, secondo scatto di Landa! Contador non gli lascia un centimetro. Nuovo scatto di Aru che riprende Hesjedal (-6,3 km). Al cartello dei -6 Aru si toglie di ruota Hesjedal! Kruijswijk, Konig, Contador e Landa non sono lontani. Aru sembra trasformato, dopo giorni di sofferenza e appannamento, sembra tornato al livello che gli compete. Sale il vantaggio del sardo, ai -5: 11” su Hesjedal e 47” sul drappello di Contador. A dimostrazione che l’andatura tra Contador e Landa non sia impossibile, rientrano Uran, Nieve e Kangert. Proprio Uran, sfruttando la tregua, scatta a poco meno di 4 km dall’arrivo. Aumenta il vantaggio di Aru su Contador & co.: 1’15” ai -3. Hesjedal, tenacemente resiste in seconda posizione. Ma oggi è il grande giorno di Fabio Aru, che con carattere, orgoglio e determinazione dimostra di esserci, eccome. Ultimi 2 km, ormai Aru è lanciatissimo verso il trionfo che non gli sfugge. Sul traguardo la gioia e la rabbia del campioncino sardo. Una vittoria che lo rilancia al secondo posto in classifica. Hesjedal, mai domo, conclude al secondo posto, poi Uran, quindi il gruppetto con Landa e Contador a 1’18”. Il fuoriclasse spagnolo, dopo l’exploit di ieri, si è limitato a controllare Landa compiendo un altro passo in avanti verso il trionfo finale. Eloquente il commento di Landa a fine gara: “La classifica è sentenziata”, sembra la resa definitiva. Ma ancora c'è da soffrire, domani un’ultima tappa di montagna con il colle delle Finestre e l’arrivo al Sestriere. 

Ordine d’arrivo

  1. Fabio ARU (Astana Pro Team) in 6.24’13”
  2. Ryder Hesjedal (Team Cannondale – Garmin) a 28”
  3. Rigoberto Uran (Etixx – Quick Step) a 1’10”
  4. Tanel Kangert (Astana Pro Team) a 1’18”
  5. Steven Kruijswijk (Team Lotto NL – Jumbo) s.t.
  6. Alberto Contador (Tinkoff – Saxo) s.t.
  7. Mikel Landa (Astana Pro Team) s.t.
  8. Leopold Konig (Team SKY) a 1’21”
  9. Mikel Nieve (Team Sky) a 1’24”
  10. Alexandre Geniez (FDJ) a 2’24”
  11. Damiano Caruso (BMC) a 2’27”
  12. Andrey Amador (Movistar Team) s.t.
  13. Maxime Monfort (Lotto Soudal) a 2’49”
  14. Jonathan Monsalve (Southeast) s.t.
  15. Yury Trofimov (Team Katusha) s.t.
  16. Jurgen Van den Broeck (Lotto Soudal) s.t.
  17. Darwin Atapuma (BMC) a 4’43”
  18. Fabio Felline (Trek Factory Racing) a 5’14”
  19. Amael Moinard (BMC) s.t.
  20. Franco Pellizotti (Androni Sidermec) s.t.

Classifica Generale

  1. Alberto CONTADOR (Tinkoff- Saxo) in 78.48’40”
  2. Fabio Aru (Astana Pro Team) a 4’37”
  3. Mikel Landa (Astana Pro Team) a 5’15”
  4. Andrey Amador (Movistar Team) a 8’10”
  5. Leopold Konig (Team SKY) a 10’47”
  6. Yury Trofimov (Team Katusha) a 11’11”
  7. Ryder Hesjedal (Team Cannondale – Garmin) a 12’05”
  8. Damiano Caruso (BMC) a 12’14”
  9. Steven Kruijswijk (Team Lotto NL – Jumbo) a 12’53”
  10. Alexandre Geniez (FDJ) a 15’07”

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!