cyclingtime

Dopo Landa e Modolo, arriva il bis di Gilbert

philippe gilbert

Philippe Gilbert è il terzo corridore ad ottenere il bis in questa edizione del Giro d'Italia. Alberto Contador ha mantenuto la maglia di leader, guadagnando ulteriore terreno sugli avversari diretti.

Tempismo da campione - Gilbert ha confezionato il successo grazie ad un'azione solitaria iniziata a 20 km dal traguardo. Il vallone faceva parte del gruppo di 14 attaccanti, poi rimasti in 12 a causa della caduta nella quale sono stati coinvolti Damiano Cunego e Roberto Ferrari. I battistrada hanno raggiunto un vantaggio considerevole, approcciando l'unica salita di giornata (posta a 40 km dall'arrivo) con 12'di vantaggio sul gruppo. La salita ha una pendenza media del 9%, troppo impegnativa per un corridore come Gilbert. Ma il campione non si perde d'animo e in cima scollina con un ritardo di poco superiore a 30". Si butta in discesa e quando riagguanta i 4 uomini rimasti in testa, non tentenna neanche un secondo. Gilbert rilancia subito l'azione, prendendo tutti in contropiede. Ha birra in corpo Gilbert e suoi pedali scarica tutta la potenza possibile. E' un treno a vapore inarrestabile. Un panzer imbattibile. Sul traguardo di Verbania alza per la seconda volta le braccia al cielo, così come nelle precedenti tappe erano riusciti a fare solo Mike Landa e Sacha Modolo.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!