cyclingtime

STORIE AL GIRO - Fiuggi

giro d'italiaQuando si parla di Fiuggi non si può non parlare delle sue fonti termali: Anticolana e Bonifacio VIII. La prima è conosciuta come “fonte nuova” essendo stata inaugurata negli anni ’20 del secolo scorso. La fonte Bonifacio VIII risale all’inizio del secolo scorso, costruita in stile Liberty di cui rimane soltanto l’imponente portale di ingresso.

Il comune di Fiuggi, provincia di Frosinone, è composto da due centri abitati: Fiuggi Città che si trova a 747 metri slm ed è l’insediamento più antico, e Fiuggi Fonte a 621 metri slm inglobato nella zona termale. Fino al 1911 il nome di Fiuggi era Articoli di Campagna, così come riportato da un documento Breve di Papa Nicolò II, databile fra il 1059 e il 1061, dove si trova il nome di Articoli Campanea. Nel 1911 il consigliere comunale Pietro Martini propone di cambiare il nome in Fiuggi, proposta che fu accolta.

Giro d'ItaliaA Fiuggi è possibile visitare alcune chiese di pregevole valore artistico. La Chiesa di Santa Chiara è stata costruita nel XVIII secolo e consacrata nel 1747 dal Vescovo di Anagni. Davanti alla scalinata si trova il monumento dedicato alle sorelle Faioli: Teresa, Cecilia ed Antonia che furono le fondatrici delle Suore dell’Immacolata di Santa Chiara nel 1741. La Chiesa di San Biagio è dedicata al patrono della città ed è la chiesa più antica di Anticoli di Campagna. Non si sa quando questa fu costruita, ma già nell’anno 1000 apparteneva si monaci benedettini di Subiaco che, in viaggio verso Montecassino, si fermavano per il riposo e il cambio dei cavalli. Nella chiesa si può ammirare l’affresco della “Madonna con il Bambino”, del XIII secolo di scuola giottesca; "San Lorenzo che battezza S. Ippolito" del pittore romano G. B. Speranza (1600-1640) allievo dell’Albani; "Madonna con Bambino tra S. Francesco e S. Agostino" di Giuseppe Cesari (1568-1640) detto Cavalier d’Arpino; l’acquasantiera in pietra che è stata ricavata da un capitello di colonna romana della villa di Nerone nella valle di Subiaco.

Giro d'ItaliaSecondo la tradizione San Biagio, vescovo di Sebaste in Armenia, morì martire nel 316 durante le persecuzioni decise dall’imperatore Licinio. Il Santo salvò un bambino estraendo dalla sua gola una spina. Proprio per questo motivo San Biagio viene invocato contro il mal di gola. La principale chiesa anticolana è la Chiesa di San Pietro Apostolo edificata nel XVII secolo, dove c’era una chiesetta dedicata a Santa Lucia, e consacrata dal Vescovo di Anagni Antonio Seneca il 4 novembre 1617. La chiesa ha la forma di croce latina, sul lato destro sono presenti tre cappelle dedicate a San Francesco ("estasi di S. Francesco di pittore romano del sec. XVII), alla Madonna del Carmelo e all’Assunzione (l’Assunta è venerata da S. Biagio, S. Michele Arcangelo e da S. Carlo Borromeo); e tre cappelle sul lato sinistro: Madonna del Purgatorio, Ascensione e Sacro Cuore. I due altari del transetto sono dedicati alla SS. Immacolata (a destra) e a S. Lucia (a sinistra).

Le altre chiese presenti nel territorio anticolano sono: Chiesa Regina Pacis, Cappella dei Cappuccini, Santuario Madonna della Stella, Chiesa di Santo Stefano Protomartire, Chiesa di Santa Maria del Colle, Chiesa di Santa Maria delle Tre Cone, Chiesa di Santa Teresa di Gesù Bambino e il Monumento alla Madonna.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!