cyclingtime

Greipel, un fulmine! Contador a terra!

greipelCon una volata di potenza il tedesco André Greipel (Lotto Soudal) conquista la 6^ tappa Montecatini Terme – Castiglione della Pescaia (183 km). Per il campione tedesco è il terzo successo in carriera sulle strade del Giro.

Cronaca. Un solo gpm a metà percorso nel giorno e nella tappa dedicata ad Alfredo Martini, prima ciclista dell’epopea eroica dei Bartali, Coppi e Magni, e poi storico c.t., al timone dell’ammiraglia azzurra ben 23 anni. I fuggitivi di giornata sono: Marek Rutkiewicz (CCC Sprandi), Alan Marangoni (Team Cannondale-Garmin), Marco Bandiera (Androni Sidermec), Alessandro Malaguti ed Eduard Grosu (Nippo-Vini Fantini). Gli ultimi 45 km sono privi di difficoltà altimetriche e il gruppo recupera rapidamente terreno. Ai -29 lo scarto si è ridotto a 2’27”, con le squadre dei velocisti che non vogliono assolutamente perdere una delle non tante opportunità di questo Giro. Sotto lo striscione dei -20 i cinque mantengono 1’42” sul gruppo che, anche grazie al vento contrario, sta recuperando rapidamente. Come da copione fuggitivi ripresi e si entra negli ultimi 10 km con la bagarre tra le squadre delle ruote veloci. La Sky (per Elia Viviani, vincitore della 2^ tappa), la Lotto Soudal (Greipel), la Giant-Alpecin (Mezcec) e la Lampre-Merida (Modolo) sono le squadre più agguerrite. Lanciato perfettamente da un suo gregario, il campione di Germania André Greipel domina a mani basse lo sprint con la potenza che tutti gli riconoscono e per gli altri si spegne la luce. Ai posti d'onore Matteo Pelucchi e Sacha Modolo, sesto il 41enne Petacchi. L'attenzione si sposta sugli effetti della caduta ai 250 metri: uno spettatore si sporge con una fotocamera provocando la caduta di Daniele Colli e poi di parecchi corridori. Nel mucchio finisce anche Contador. La maglia rosa si rialza ma sul palco non riesce nemmeno ad indossare la maglia rosa, per la botta subita alla spalla sinistra. Si teme una frattura!

Ordine d'arrivo

1. André GREIPEL (Lotto Soudal) in 4.19'42"
2. Matteo PELUCCHI (IAM)
3. Sacha MODOLO (Lampre-Merida)
4. Manuel Belletti (Southeast)
5. Giacomo Nizzolo (Trek Factory Racing)
6. Alessandro Petacchi (Southeast)
7. Elia Viviani (Team SKY)
8. Luka Mezcec (Team Giant-Alpecin)
9. Nicola Ruffoni (Bardiani-Csf)
10. Davide Appollonio (Androni Sidermec)

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!