cyclingtime

Sboccia il talento di Formolo!

formoloPrime schermaglie tra i pretendenti al successo finale del 98° Giro d'italia. Aru, Contador e Porte staccano Uran in una tappa spumeggiante e ricca di contenuti. Ha vinto il giovane Davide Formolo (Team Cannondale-Garmin) che ha anticipato i compagni di fuga prima dell'ultima asperità a 15 km dall'arrivo. Formolo si è gestito in maniera perfetta, riuscendo a contenere il recupero degli inseguitori e concludere trionfalmente a braccia alzate sul traguardo di La Spezia. In forte ritardo la maglia rosa di Matthews che passa la maglia al compagno di squadra Simon Clarke, secondo all'arrivo.

Cronaca. Quarto e ultimo giorno consecutivo sulle strade della Liguria che accoglie ancora con un gran sole il passaggio della carovana rosa. Una frazione tosta, da Chiavari a La Spezia (150 km) con tre gpm e un tracciato tortuoso. La fuga, anche oggi, vede come protagonisti un nutrito gruppo di attaccanti. Ma la bagarre vera si sviluppa negli ultimi 30 km, quando alle spalle dei fuggitivi, il gruppo degli uomini di classifica è ridotto ad una trentina di unità. Al comando sempre l’Astana (con ben cinque elementi), che isola Contador, rimasto con il solo Rogers al suo fianco (saltato anche oggi, come nelle cronometro a squadre, Ivan Basso … sarà utile per il Pistolero?). Davanti scaramucce, prima all’attacco Jonathan Monsalve, ma l’attacco giusto lo sferra Davide Formolo, secondo l’anno scorso al campionato italiano alle spalle di Nibali. Mancano 15 km all’arrivo e il giovanissimo portacolori della Cannondale-Garmin (non ha ancora 23 anni essendo nato il 25 ottobre 1992) anticipa la dura salita di Biassa (3^ cat., 3,4 km all’8,9% di pendenza media, con punte al 14%). Proprio in questo strappo Fabio Aru rompe gli indugi seguito immediatamente da Contador e Porte, mentre Uran è in giornata no e si stacca. I big rientrano sul gruppo della fuga iniziale (o meglio sui sopravvissuti), tra i quali c’è anche Roman Kreuziger, luogotenente di Contador. Dopo il gpm Formolo si tuffa in discesa per gli ultimi 10 km riuscendo a resistere al ritorno del gruppo. Per Formolo è il trionfo, ma è il trionfo anche per l’australiano Simon Clarke, che vince la volata per il secondo posto a braccia alzate, convinto di aver vinto. Per l’alfiere della Orica-GreenEdge poco male perché, grazie agli abbuoni, conquista la maglia rosa, che rimane per il quarto giorno consecutivo in casa della formazione australiana dopo Gerrans il primo giorno e Matthews (vincitore ieri) il secondo e il terzo. Tra i grandi, oggi il grande sconfitto e Rigoberto Uran che paga oltre quaranta secondi ad Aru, Contador e Porte.

Ordine d’arrivo

  1. Davide FORMOLO (Team Cannondale-Garmin) in 3.47’59”
  2. Simon CLARKE (Orica-GreenEdge) a 22”
  3. Jonathan MONSALVE (Southeast) s.t.
  4. Giovanni Visconti (Movistar Team) s.t.
  5. Johan Esteban Chaves Rubio (Orica-GreenEdge) s.t.
  6. Fabio Aru (Astana Pro Team) s.t.
  7. Amael Moinard (BMC) s.t.
  8. Dario Cataldo (Astana Pro Team) s.t.
  9. Alberto Contador (Tinkoff-Saxo) s.t.
  10. Richie Porte (Team SKY) s.t.
  11. Kanstantsin Siutsou (Team SKY) s.t.
  12. Darwin Atapuma (BMC) s.t.
  13. Roman Kreuziger (Tinkoff-Saxo) s.t.
  14. Alexandre Geniez (FDJ) a 1’04”
  15. Sonny Colbrelli (Bardiani-Csf) s.t.
  16. Andrey Amador (Movistar Team) s.t.
  17. Damiano Caruso (BMC) s.t.
  18. Jurgen Van den Broeck (Lotto Soudal) s.t.
  19. Yury Trofimov (Team Katusha) s.t.
  20. Maxime Monfort (Lotto Soudal) s.t.
  21. Rigoberto Uran (Etixx-Quick Step) s.t.
  22. Mikel Landa (Astana Pro Team) s.t.
  23. Leopold Konig (Team Sky) s.t.
  24. Damiano Cunego (Nippo-Vini Fantini) a 1’22”
  25. Mikel Nieve (Team SKY) a 2’24”

Classifica Generale

  1. Simon CLARKE (Orica-GreenEdge)
  2. Johan Esteban Chaves Rubio (Orica-GreenEdge) a 10”
  3. Roman Kreuziger (Tinkoff-Saxo) a 17”
  4. Alberto Contador (Tinkoff-Saxo) a 17”
  5. Fabio Aru (Astana Pro Team) a 23”

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!