cyclingtime

L'ultima a Mezcec, poi apoteosi di Quintana. Aru 3°

nairo quintana

La 21^ e ultima tappa incorona Nairo Quintana (Movistar Team) padrone del Giro d'Italia, con Fabio Aru brillantissimo terzo e grande speranza del ciclismo azzurro per l'immediato futuro. La volata finale arride allo sloveno Luka Mezcec (Team Giant-Shimano) che sul traguardo di Trieste supera Gicomo Nizzolo, abbonato ai piazzamenti in questo Giro.

Cronaca. È l’ultimo capitolo del 97° Giro d’Italia e come consuetudine vuole è una frazione ch si consegna ai velocisti. Nel giorno dell’incoronazione di Nairo Quintana, primo colombiano e, più in generale, primo sudamericano sul tetto della corsa rosa, c’è un’altra “prima” storica: il successo parziale del primo sloveno. È il portacolori della Giant-Shimano, Luka Mezcec, ad imporsi con uno sprint potente, relegando ancora una volta al posto d’onore Giacomo Nizzolo; per lo sprinter della Trek è il quarto (!) secondo posto in questo Giro. Completa il podio l’americano Tyler Farrar. Poi spazio alle premiazioni, con Nairo Quintana finalmente raggiante in viso, al cospetto dei suoi familiari (la compagna, la figlioletta di pochi mesi, i genitori) e di tanti connazionali che lo applaudono sul trono della massima corsa a tappe italiana. A completare il trionfo colombiano Rigoberto Uran, secondo per il secondo anno consecutivo. Fabio Aru, grande rivelazione della corsa, sale pure lui sul podio conquistando un pesantissimo terzo posto. Nelle altre classifiche troviamo Julian Arredondo nel Gran Premio della Montagna, il francese Nacer Bouhanni maglia rossa, vincitore della classifica a punti (grazie ai tre successi di tappa), e ancora Nairo Quintana, leader della classifica dei giovani (maglia bianca).

Ordine d’arrivo

1. Luka MEZGEC (Team Giant-Shimano) in 4.23’58”
2. Giacomo NIZZOLO (Trek Factory Racing)
3. Tyler FARRAR (Garmin-Sharp)
4. Nacer BOUHANNI (FDJ)
5. Roberto FERRARI (Lampre-Merida)
6. Leonardo Fabio DUQUE (Colombia)
7. Luca PAOLINI (Katusha)
8. Tosh VAN DER SANDE (Lotto-Belisol)
9. Borut BOZIC (Astana)
10. Iljo KEISSE (Omega Pharma-Quick Step)

Classifica Finale

1. Nairo Alexander QUINTANA ROJAS (Movistar Team) in 88.14'32"
2. Rigoberto URAN URAN (Omega Pharma-Quick Step) a 2'58"
3. Fabio ARU (Astana) a 4'04"
4. Pierre ROLLAND (Team Europcar) a 5'46"
5. Domenico POZZOVIVO (AG2r-La Mondiale) a 6'32"
6. Rafal MAJKA (Tinkoff-Saxo) a 7'04"
7. Wilco KELDERMAN (Belkin) a 11'00"
8. Cadel EVANS (BMC) a 11'51"
9. Ryder HESJEDAL (Garmin-Sharp) a 13'35"
10. Robert KISERLOVSKI (Trek Factory Racing) a 15'49"
11. Alexis VUILLERMOZ (AG2r-La Mondiale) a 24'45"
12. Franco PELLIZOTTI (Androni-Venezuela) a 26'13"
13. Alexandre GENIEZ (FDJ) a 27'02"
14. Maxime MONFORT (Lotto-Belisol) a 28'36"
15. Ivan BASSO (Cannondale) a 32'08"
16. Hubert DUPONT (AG2r-La Mondiale) a 36'15"
17. Matteo RABOTTINI (Neri Sottoli) a 46'35"
18. Michael ROGERS (Tinkoff-Saxo) a 48'06"
19. Damiano CUNEGO (Lampre-Merida) a 49'22"
20. Andre Fernando S. Martins CARDOSO (Garmin-Sharp) a 51'09"
21. Wouter POELS (Omega Pharma-Quick Step) a 55'59"
22. Sebastian HENAO GOMEZ (SKY) a 56'24"
23. José HERRADA LOPEZ (Movistar Team) a 59'01"
24. Samuel SANCHEZ GONZALEZ (BMC) a 1.02'40"
25. Steve MORABITO (BMC) a 1.02'59"

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!