cyclingtime

La sconfitta di Pirazzi nel suo giorno più bello

Pirazzi

Un vecchio adagio diceva: signori si nasce. Il gesto dell’ombrello di Stefano Pirazzi subito dopo aver tagliato il traguardo di Vittorio Veneto va giudicato senza mezzi termini. Una cafonata.

Né reggono le dichiarazioni del corridore laziale, rilasciate dopo l’arrivo: “Quel gesto era per rispondere a tutte le critiche”. Quali critiche? A rilevare la scarsa attitudine tattica di Pirazzi, in questi anni, sono stati finanche i suoi direttori sportivi. Quel gesto era anche per loro?

alberto sordi

Un illustre predecessore di Pirazzi

Davvero un peccato macchiare in questo modo il giorno più bello della propria carriera. A questo punto, riterremmo opportuna, da parte della Bardiani CSF, una reazione forte. Una multa sarebbe il minimo: una vittoria deve celebrare ed esaltare una disciplina sportiva, nel caso di specie il ciclismo. Così come un vincitore dovrebbe essere da esempio per i più giovani. La Bardiani CSF - e la famiglia Reverberi in particolare - si sono sempre distinti per correttezza, serietà e signorilità; in omaggio a questo stile arrivano le parole di Roberto Reverberi a fine tappa: “Chiedo scusa anche a suo nome”. Signori si nasce, per dirla con le parole di un vero principe. Appunto.

Conosciamo Pirazzi e lo abbiamo fino ad oggi considerato un ragazzo garbato e disponibile. Non possiamo però, per questo, esimerci dal criticarlo per il gesto "poco elegante": diversamente verremmo meno al nostro ruolo, quello di scrivere e raccontare un evento, anche negli episodi che non ci piacerebbe raccontare, quelli che più che "di colore" in questo caso erano...coloriti. Dal punto di vista agonistico, i complimenti a Stefano sono d’obbligo e attendiamo con ansia la sua seconda vittoria, in modo da dar spazio ad un esultanza vera, corretta e signorile.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!