cyclingtime

Riunione dei DS: molto rumore per nulla?

Vittorio Veneto - Stamattina al ritrovo di partenza c'è stata una riunione dei direttori sportivi di tutte le squadre. In realtà il tutto è avvenuto in maniera abbastanza autogestita, in quanto non era previsto nulla fino a ieri sera. Chiaramente, gli avvenimenti di ieri hanno portato i direttori sportivi, in particolare quelli che si sono sentiti danneggiati in seguito alla tappa di ieri, ad indire una riunione nella quale si è chiesto di prendere provvedimenti.

In modo particolare, come apprendiamo da Tuttobiciweb, le richieste sono state le seguenti: annullamento della tappa con la vittoria a Quintana, oppure prendere come validi i tempi al gpm dello Stelvio, oppure congelare i distacchi in fondo alla discesa dello Stelvio. Fatto sta che in seguito la tappa è partita e nessun provvedimento è stato preso. A fare molto rumore sono state però le parole di Patrick Lefevere, team manager dell'Omega Pharma di Rigoberto Uran, secondo il quale il direttore del Giro d'Italia Mauro Vegni si dovrebbe dimettere dopo quanto accaduto ieri. E' intervenuta anche l'Unione Ciclistica Internazionale sul caso con un tweet sul proprio profilo ufficiale: «Preoccupati per la sicurezza, gli organizzatori hanno preso l'iniziativa di mettere le moto davanti ad ogni gruppo nella discesa dello Stelvio. Questo avrebbe dovuto essere approvato dai commissari e dalla Giuria e comunicato alle squadre in maniera più efficiente. La sicurezza è ovviamente la principale preoccupazione per tutti gli organizzatori di gara e per l'UCI».

 

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!