cyclingtime

Dumoulin perde due volte: niente crono e niente maglia rosa

Dennis giro rovereto

Tom Dumoulin non riesce nell'intento di recuperare i 2'11" di gap che alla partenza da Trento pagava nei confronti della maglia rosa Simon Yates. Al termine di una prova generosa, ma non al top del suo spessore, l'olandese rifila al britannico 1'15" che, dal canto suo, si è difeso alla grande in un terreno a lui non congeniale mantenendo la leadership per 56". Successo di tappa a Rohan Dennis, già maglia rosa nella prima parte del Giro

Era considerata la prova della verità, e così è stato: la Trento-Rovereto, 34,2 km a cronometro, ha emesso il suo verdetto. Un verdetto che sorride ancora a Simon Philip Yates che si tiene stretta la leadership.

Cronaca - Nella crono inaugurale di questa 101esima edizione del Giro, Tom Dumoulin (dominatore della prova e prima maglia rosa) aveva inflitto lungo i 9,7 km del tracciato 20” a Simon Yates. In altre parole, il britannico aveva perso dal campione del mondo a cronometro 2” a chilometro. Un percorso, quello di oggi, adatto agli specialisti visto l’andamento quasi del tutto regolare fino al finale, dove i corridori affronteranno gli ultimi 3,7 km in leggera salita con alcune curve insidiose.

Aru giro rovereto

Fabio Aru (27 anni)

Il tempo da battere a lungo è quello del’ex 4 volte iridato delle prove contro il tempo Tony Martin, che fa registrare il tempo di 40’14”. Orgoglio Aru, il campione d’Italia, ormai fuori classifica e appena 48 ore fa protagonista di un crollo verticale, reagisce alla grande e si insedia nei quartieri alti della classifica parziale. Poi, si succedono le partenze dei migliori in classifica e registriamo la strepitosa prova di Rohan Dennis che ferma il tempo sui 40’00” netti. Per il portacolori della BMC, beffato da Dumoulin nella crono di Gerusalemme, un’altra prova di livello in linea con le  sue eccellenti doti.

Primo intertempo (12,7 km) - Dumoulin (15’45”) guadagna solo 20” su Simon Yates (16’05”), forse già qui si intuisce che difficilmente il vincitore dell’ultimo Giro riuscirà nell’impresa di riprendersi la rosa. Dennis è già primo, mentre Dumoulin paga 17”. Bene Domenico Pozzovivo, che guadagna su tutti i diretti rivali per il podio, da Pinot a Lopez a Carapaz.

Secondo intertempo. Yates perde 48”. La maglia rosa sempre più consapevole di mantenere il simbolo del primato.

Dennis trionfa, Dumoulin sconfitto - Il verdetto finale dà ragione a Rohan Dennis che precede di 14” Tony Martin e di 22” Dumoulin; poi Jos Van Emden a 27”, Chris Froome a 35” e Fabio Aru a 37”. Yates chiude con il tempo di 41’37” perdendo 1’15” da “Dumo”.

Yates giro

Simon Yates (25 anni) conserva la maglia rosa

Froome recupera tre posizioni e si inserisce ai piedi del podio - La classifica inizia a delinearsi e Chris Froome, dopo il trionfo dello Zoncolan e il passo indietro di Sappada, ritorna prepotentemente nei quartieri alti superando Carapaz, Lopez e Pinot. Ora, Yates comanda con 56” su Dumoulin, Pozzovivo a 3’11”, Froome a 3’50”, Pinot a 4’19”, Dennis (rientrato anch’egli tra i primi) a 5’04”, Lopez a 5’37”.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!