cyclingtime

A Campo Imperatore svetta la maglia rosa di Yates

yates

Simon Yates vince la nona tappa del Giro d'Italia e consolida il primato in classifica generale. In difficoltà Chris Froome e Fabio Aru.

CRONACA - Pronti via e nasce subito la fuga, protagonisti quattordici uomini: Ballerini e Masnada (Androni Sidermec), Boaro e Visconti (Bahrain Merida) Andreetta (Bardiani) Benedetti (Bora) Berhane (Dimension Data) Carthy (Edycation First) Belkov (Katusha) Brambilla e Didier (Trek Segafredo) Turrin (Wilier),Wellens (Lotto Soudal) Cherel (AG2R). Al GPM di Roccaraso (108 km di corsa) transita per primo Masnada, davanti a Berhane e Ballerini. In seguito l'ordine d'arrivo viene modificato dalla giuria, intervenuta per declassare al terzo posto Masnada, reo di una spinta irregolare. Al km 100 di corsa i battistrada raggiungo il loro vantaggio massimo: 8'15". Masnada si riscatta nel secondo GPM di giornata, transitando in testa a Calascio.

ULTIMA SALITA - Il gruppo di testa si assottiglia e davanti - a 22 km dal traguardo - restano in sei. Quattro chilometri dopo Masnada rompe definitivamente gli indugi e si invola solitario al comando. Il gruppo in forte rimonta è segnalato a poco meno di 2'.

FINALE - Masnada cerca l'impresa, ma l'azione si esaurisce a 3 km dal traguardo. Inizia un'altra corsa, con Ciccone a cercare il colpo risolutore, mentre in coda si staccano Froome e Aru. Lo striscione dell'ultimo chilometro mette le ali ai piedi di Domanico Pozzovivo. Il lucano inizia una lunga progressione, a cui resistono solo Pinot, Yates e Chaves. L'arrivo è un discorso a quattro. Yates dimostra di essere l'uomo più in forma di questo Giro e sull'arrivo di Campo Imperatore coglie il suo primo successo di tappa alla corsa rosa, precedendo nell'ordine Pinot e Chaves. Pozzovivo e Carapaz a 4". Dumoulin ottavo a 12". Froome chiude 23esimo a 1'07", precedendo di una posizione Aru. Il sardo accusa al traguardo un ritardo di 1'14".

GENERALE - Comanda la coppia targata Mitchelton Scott, con Yates in rosa e Chaves a 32". Dumoulin a 38". Pinot a 45". Pozzovivo a 57". Bisogna scendere sino all'undicesimo posto per trovare Froome, distanziato di 2'27". Aru a 2'36".

Dopo l'arrivo di Campo Imperatore ci sarà il secondo giorno di riposo. Il Giro d'Italia si ferma con la certezza di un fortissimo Yates e con la incognite di Froome e Aru.

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!