cyclingtime

Bis di Viviani nel deserto

Viviani giro eilat

La 3^ e ultima frazione in terra di Israele conferma la manifesta superiorità di Elia Viviani, che coglie il secondo alloro consecutivo consolidando la maglia ciclamino. Rohan Dennis mantiene la maglia rosa, domani riposo e trasferimento in Sicilia dove martedì riprenderà la corsa.

Cronaca - Da Be'er Sheva ad Eilat, 229 km attraversando il deserto. Una tappa con un gpm caratterizzata dall'azione di tre coraggiosi che hanno condotto quasi tutta la tappa al comando: Enrico Barbin (maglia azzurras del GPM), Marco Frapporti e Guillaume Boivin. Oltre 220 km di fuga! I tre sono stati ripresi solo ai -5,8 km. La Quickstep-Floors ha preso decisamente le redini della corsa con Zdenek Stybar scatenato che a folle andatura ha condotto Viviani fino agli ultimi 1000 metri. Dopo un paio di curve, il rettilineo conclusivo con Sam Bennett che ha lanciato lo sprint, poi ha scartato verso destra ostacolando la rimonta di Viviani che, grazie alle sue doti di velocista affinate in pista, è riuscito a trovare un varco tra le transenne e l'irlandese e scatenare il suo rush vincente. Alle spalle del campione olimpico di Rio nell'omnium, nell'ordine Sacha Modolo, Bennett, Mareczko e Boy Van Poppel. In maglia rosa sempre l'australiano Dennis.

Domani riposo, si riprende in Sicilia - Dopo le tre tappe in Israele, domani la carovana rosa si trasferirà in Sicilia, dove martedì si riprenderà con la Catania-Caltagirone, una tappa ondulata e un finale in salita.

Tagged under: elia viviani,

"Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti."

"L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser." Per saperne di piu'

Approvo
Per favore dimostra di essere umano!